Ultimo aggiornamento alle 8:56
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Lsu-lpu, trovato l'accordo sugli arretrati

CATANZARO Altre novità per gli lsu-lpu. La giunta regionale e i sindacati trovano un accordo: pagamento di tre mensilità per il 2014 e riprogrammazione per saldare tutti gli altri residui. L’i…

Pubblicato il: 07/08/2015 – 10:04
Lsu-lpu, trovato l'accordo sugli arretrati

CATANZARO Altre novità per gli lsu-lpu. La giunta regionale e i sindacati trovano un accordo: pagamento di tre mensilità per il 2014 e riprogrammazione per saldare tutti gli altri residui. L’incontro decisivo si è svolto ieri. Allo stesso tavolo c’erano l’assessore al Lavoro, Federica Roccisano, e le quattro sigle confederali: Cgil (Carlino), Cisl (Tramontana), Uil (Petrassi e Tomaino) e Ugl (Cozzupi). Si è fatto il punto sullo stato dell’arte relativamente ai pagamenti delle mobilità, alla situazione della cassa integrazione e alle condizioni degli lsu-lpu. In particolare, si è ribadito quanto detto già nell’accordo di maggio e che prevedeva il pagamento di complessive tre mensilità per il 2014. È stato anche sottolineato come la Regione abbia proceduto a espletare la propria prassi di pagamento anche dei 41 milioni di euro per la quale però si attende ancora lo sblocco da parte dell’agenzia di coesione del governo. D’accordo con i sindacati, la Regione sta procedendo alla seconda riprogrammazione per provvedere ai pagamenti residui del 2014. Sulla stessa linea si attendono i riscontri dell’Inps sui pagamenti effettuati per verificare eventuali residui e procedere con ulteriore spesa. Relativamente al saldo del 2013, si è deciso di ribadire che le domande presentate regolarmente decretate o da decretare, saranno prese in esame da un tavolo tecnico costruito ad hoc.
Sul piano delle politiche attive, tutte le parti si sono impegnate a attivare interventi di riconversione dei sussidi passivi in lavoro con l’avvio di un percorso che preveda la creazione di opportunità di ricollocamento dei percettori di ammortizzatori sociali tramite incentivi alle aziende interessate e a processi che diano la possibilità ai lavoratori di creare auto impresa (cooperative di lavoro, cooperative sociali, piccole attività).
Inoltre si è deciso, sotto il forte impulso dell’assessore Roccisano, di sottolineare l’importanza di aprire le possibilità di entrare tra i beneficiari delle politiche del lavoro anche a tutti quelli che fino ad oggi sono stati esclusi dai sistemi classici. A tal proposito si è concordata la necessità di costruire un Piano per il lavoro e per l’occupazione in Calabria su cui si aprirà a breve un tavolo di confronto con tutto il partenariato economico e sociale e i dipartimenti interessati.
Infine il gruppo si è dato un elenco dei prossimi step che l’assessorato lavoro intenderà fare: ricostituire il gruppo di lavoro presso la commissione tripartita per la stipula degli accordi aziendali in materia di cassa integrazione; attivare una procedura di manifestazione di interesse a favore dei lavoratori lsu-lpu in utilizzo nei comuni e non contrattualizzati; emettere apposita circolare dopo la promulgazione della legge sulla cumulabilità delle risorse in materia di lsu-lpu, impegnare il dipartimento a presentare il fabbisogno finanziario necessario alla copertura dell’intero anno 2015 per le leggi regionali 8, 15 e 28 del 2008; impegnarsi a definire il regolamento attuativo della legge 40 del 2014; attivare un bando di selezione di Azienda Calabria Lavoro fondato sui criteri del merito e dell’esperienza che possa coinvolgere anche i professionisti ex Field o Calabria etica.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x