Ultimo aggiornamento alle 10:03
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Incidente a Cosenza, arrestato il conducente ubriaco

COSENZA È stato arrestato l’ucraino di 47 anni, Valery Sobcuk, che guidava una delle auto coinvolte nell’incidente che ha causato la morte di due persone. Il violento impatto è avvenuto domeni…

Pubblicato il: 17/08/2015 – 8:38
Incidente a Cosenza, arrestato il conducente ubriaco

COSENZA È stato arrestato l’ucraino di 47 anni, Valery Sobcuk, che guidava una delle auto coinvolte nell’incidente che ha causato la morte di due persone. Il violento impatto è avvenuto domenica pomeriggio sulla statale 107 Silana-Crotonese, nei pressi della stazione di Vaglio Lise, in direzione Paola, subito dopo la sede degli uffici della Motorizzazione civile. A perdere la vita sono stati il conducente di una delle due auto che si sono scontrate frontalmente e l’uomo seduto dal lato passeggero dell’altra, rispettivamente un cosentino e un ucraino.

L’ucraino, che conduceva una delle auto, è stato arrestato per guida in stato di ebbrezza dalla polizia stradale ed era senza patente perché gli era stata sospesa due anni fa per guida in stato di ebbrezza. 

L’amico dell’arrestato e suo connazionale è morto sul colpo, il conducente dell’altra vettura è deceduto poco dopo l’arrivo all’ospedale Annunziata: si tratta di Aldo Arcuri, 65 anni, originario di Serra Pedace ma da tempo residente a Roma. Assieme a lui viaggiavano la moglie, la figlia al nono mese di gravidanza e il nipotino di 4 anni. Il piccolo si è spezzato il femore ed è ricoverato in ospedale. Anche la mamma ha riportato alcune ferite ma i due non sarebbero in pericolo di vita. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti i vigili del fuoco del comando provinciale di Cosenza e quattro autoambulanze del 118. I soccorritori hanno dovuto lavorare tanto per estrarre le vittime e i feriti dalle lamiere. Nell’automobile degli ucraini, oltre alla vittima e all’arrestato, c’era un terzo connazionale che ha riportato ferite giudicate guaribili in pochi giorni. L’arrestato è ricoverato all’Annunziata per alcune ferite riportate ed è sottoposto a misura cautelare. 

 

Mirella Molinaro

m.molinaro@corrierecal.it

 

 

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x