Ultimo aggiornamento alle 16:14
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

«Il Museo di Reggio riaprirà il 30 aprile»

REGGIO CALABRIA «Finalmente possiamo annunciare la data di riapertura del Museo archeologico nazionale di Reggio Calabria, che sarà il prossimo 30 aprile. La data è stata concordata con il ministro…

Pubblicato il: 11/02/2016 – 15:13
«Il Museo di Reggio riaprirà il 30 aprile»

REGGIO CALABRIA «Finalmente possiamo annunciare la data di riapertura del Museo archeologico nazionale di Reggio Calabria, che sarà il prossimo 30 aprile. La data è stata concordata con il ministro Franceschini che sarà presente all’inaugurazione che spero possa rappresentare un momento di grande festa non solo per il museo, ma per la città, per l’area dello Stretto e per l’intera regione». Ad annunciarlo, Carmelo Malacrino, direttore del Museo archeologico nazionale di Reggio Calabria, nel corso di una conferenza a palazzo Piacentini. «C’è grande entusiasmo – ha aggiunto Malacrino – per questo momento e voglio, a tal proposito, ringraziare quanti stanno lavorando con grande impegno e senza sosta per fare in modo che tutto possa essere pronto per la riapertura. I lavori per gli allestimenti vanno avanti, stiamo lavorando sulle finiture, sui restauri e stiamo ultimando le didascalie e tutto l’apparato didattico relativo ai reperti esposti. Ci saranno circa duecento vetrine con migliaia fra i migliori reperti della regione». L’intero allestimento «racconterà – ha spiegato il direttore del Museo – la storia dell’antichità calabrese: partiremo dalla preistoria, attraverseremo tutta la fase della colonizzazione, quindi le principali colonie greche in Calabria, passando all’età ellenistica e concludendo il percorso con i nostri capolavori cioè i Bronzi Riace».
Dopo l’apertura dei quattro piani di palazzo Piacentini, i lavori proseguiranno in direzione di un’altra grande sala dedicata alle mostre temporanee nel piano interrato, fruibile già da ottobre, e della terrazza dove sorgerà il bar-ristorante.
Nel corso del suo intervento, il direttore del Museo si è soffermato sui numeri delle visite: «Avere maggiori ingressi al museo significa avere una maggiore ricaduta economica sull’intera città. Stiamo lavorando – ha detto Malacrino – con un apposito lavoro di comunicazione che riguarderà non solo i mass media, ma anche una nuova immagine esterna del Museo. A gennaio abbiamo avuto oltre 4mila ingressi al museo con un incremento dei biglietti a pagamento interi e ridotti».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x