Ultimo aggiornamento alle 17:29
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Tropea merita il podio, la Regione no

Un podio strameritato quello assegnato alle spiagge di Tropea nella classifica annuale di TripAdvisor. Un riconoscimento, l’ennesimo, che spetta a ragione a una delle località costiere più note del…

Pubblicato il: 17/02/2016 – 15:13
Tropea merita il podio, la Regione no

Un podio strameritato quello assegnato alle spiagge di Tropea nella classifica annuale di TripAdvisor. Un riconoscimento, l’ennesimo, che spetta a ragione a una delle località costiere più note della Calabria, meta prediletta di migliaia di turisti e visitatori che non possono non rimanere affascinati dalla bellezza e dall’unicità di questo tratto della costa tirrenica.
L’occasione, dunque, dovrebbe essere buona non tanto per farne un motivo di autorefernzialità, quanto per riflettere sull’approccio che la Calabria e i calabresi – dai rappresentanti istituzionali fino al singolo cittadino – continuano ad avere rispetto a un settore indicato da sempre come il potenziale «volano» per uno sviluppo che tuttora rimane solo un argomento elettorale. Parlare del turismo in Calabria, infatti, è ormai un abusatissimo esercizio retorico ma, come sempre succede, alle dichiarazioni di principio non corrispondono i fatti, nudi e crudi.
E i fatti, in questo caso, raccontano che su Tropea e Capo Vaticano, luoghi più volte elevati a dignità quasi di mito da personaggi illustri dell’arte e della letteratura, non c’è poi quell’attenzione che invece meriterebbero da parte di chi è chiamato ad amministrare la cosa pubblica. A suggerirlo è una circostanza, se si vuole anche marginale, verificatasi di recente alla Bit, la Borsa internazionale del turismo di Milano.
La vicenda è stata segnalata al Corriere della Calabria da un operatore, un giovane imprenditore del settore che ha deciso di rientrare nella sua terra d’origine per provare a investire nel settore. Visitando lo stand della Regione Calabria alla Bit questo operatore è rimasto di stucco, più ferito che indignato, nell’accorgersi che nel padiglione erano state utilizzate delle foto di Tropea e Capo Vaticano che non erano esattamente il massimo in termini di marketing territoriale.
capo vaticano larga

In particolare, la gigantografia che ritrae la spiaggia di Tropea – che, purtroppo o per fortuna, è stata piazzata sul retro dello stand – è sicuramente datata.
tropea-bit retro stand

«Risale ad almeno 3-4 anni fa – ci spiega un altro operatore del settore – ovvero a quando erano ancora in corso i lavori sull’isola, infatti nella foto si nota chiaramente la recinzione e anche un po’ di sporcizia di contorno».
tropea isola stretta

La foto di Capo Vaticano, invece, era piazzata in bella vista nel padiglione calabrese, tant’è che lo stesso governatore Oliverio si è fatto intervistare dalle tv proprio davanti alla gigantografia.
capo-vaticano-bit2016-intervista-presidente-foto-tagliata

Peccato però che, anche in questo caso, quantomeno il gusto di chi ha scelto le immagini lasci un po’ a desiderare. Nella gigantografia infatti si notano dei rifiuti sulla spiaggia, in particolare spicca quella che sembra essere una bombola di gas arrugginita incastonata in mezzo agli scogli come a far parte del paesaggio.
capo vaticano bombola stretta

È chiaro che si tratta di dettagli, piccolezze per le quali non si vuole qui gridare allo scandalo. Ma è altrettanto evidente che alcuni luoghi, su cui si ripete fino allo sfinimento di voler investire per promuovere il territorio al di fuori della regione, nei fatti non ricevono l’attenzione che meritano. Sulle foto in questione, tra l’altro, si è discusso ampiamente sugli immancabili social network, e qualche fotografo della zona non ha mancato di far notare che avrebbe potuto fornire anche gratuitamente delle immagini di qualità certamente migliore. Ecco: anche se si tratta di dettagli, sarebbe bello sapere che la Regione, per quelle foto datate e un po’ bruttine, almeno non abbia sborsato dei soldi. Aspettiamo di scoprirlo.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x