Ultimo aggiornamento alle 13:51
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Oliverio incontra Lucano: «Riace un modello di civiltà»

CATANZARO Le porte dell’ufficio del presidente Oliverio al decimo piano della “Cittadella” regionale si sono aperte, questa mattina, per accogliere Domenico Lucano, il sindaco di Riace che da giorn…

Pubblicato il: 04/04/2016 – 17:29
Oliverio incontra Lucano: «Riace un modello di civiltà»

CATANZARO Le porte dell’ufficio del presidente Oliverio al decimo piano della “Cittadella” regionale si sono aperte, questa mattina, per accogliere Domenico Lucano, il sindaco di Riace che da giorni ormai è protagonista delle pagine dei giornali locali e nazionali dopo essere stato inserito nella lista dei 50 uomini più influenti al mondo dalla rivista “Fortune”.
Così, “il sindaco dell’accoglienza”, come più volte è stato ribattezzato, ha avuto modo di incontrare il governatore della Regione Calabria in una riunione a quattr’occhi nel corso della quale si è discusso di integrazione sociale e culturale tra italiani ed immigrati.
Un appuntamento, bisogna dirlo, arrivato un po’ in ritardo rispetto all’attenzione che il caso di Mimmo Lucano ha suscitato in tutta Italia e non solo, ma che è comunque servito al governatore per imbastire l’idea di un piano per l’integrazione in cui la Regione sarà chiamata direttamente in causa: «Quello dato al sindaco di Riace – ha detto Oliverio al termine dell’incontro – è un riconoscimento importante ad una persona che è stata protagonista di questa rilevante esperienza e, allo stesso tempo, è il riconoscimento ad un progetto alternativo a quello che viene propinato dalle forze conservatrici europee che guardano alla contrapposizione ed al respingimento come metodo per affrontare un fenomeno con il quale, invece, bisogna fare i conti. Perciò, sono convinto che sia necessario costruire le condizioni per un’integrazione, che deve essere accompagnata, contemporaneamente, da un’adeguata risposta nei loro Paesi di provenienza, in termini di superamento di squilibri e di cooperazione internazionale che offra opportunità di lavoro e di crescita. Il modello premiato con Riace è un modello di civiltà che indica come sia possibile affrontare questo fenomeno con un approccio di rispetto della dignità umana, d’ integrazione delle diversità intese come ricchezza. Non a caso il modello di Riace si è propagato in altri diversi comuni calabresi. Da questo bisogna partire per realizzare un progetto più ampio da presentare all’Europa, con cui abbiamo già aperto un’interlocuzione, perché la Calabria, come già è stato dimostrato a Riace, è la regione dell’accoglienza».
Così alla domanda sull’eventualità di un coinvolgimento diretto di Lucano nella pianificazione del piano per l’accoglienza, Oliverio non ha esitazioni: «Assolutamente sì.Anche di questo abbiamo parlato stamani con il sindaco di Riace perché nel progetto che abbiamo in mente è necessario avvalersi delle esperienze dirette. Del coordinamento che nascerà, il sindaco di Riace sarà sicuramente un componente importante».

Alessandro Tarantino
a.tarantino@corrierecal.it

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb