Ultimo aggiornamento alle 13:48
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Avvocato di La Spezia in manette: era legato ai "Grande Aracri"

GENOVA Otto provvedimenti restrittivi di cui uno destinato a un avvocato de La Spezia in rapporti con un appartenente alla ‘ndrina “Grande Aracri” di Cutro; 14 soggetti denunciati in stato di liber…

Pubblicato il: 01/09/2016 – 11:17
Avvocato di La Spezia in manette: era legato ai "Grande Aracri"

GENOVA Otto provvedimenti restrittivi di cui uno destinato a un avvocato de La Spezia in rapporti con un appartenente alla ‘ndrina “Grande Aracri” di Cutro; 14 soggetti denunciati in stato di libertà tra cui due curatori fallimentari sospesi per sei mesi dall’esercizio della professione, appartenenti, a vario titolo, ad un’associazione per delinquere finalizzata alla commissione dei reati di bancarotta fraudolenta, riciclaggio e trasferimento fraudolento di valori; sequestri preventivi per un valore di 150 milioni di euro di numerose società e beni aziendali, conti correnti bancari, fabbricati, beni immobili e mobili registrati, tutti illecitamente accumulati, situati nelle province de La Spezia, Massa Carrara, Milano, Piacenza, Prato, Lodi e Siena tutti riconducibili al gruppo industriale piacentino “Dorini”, operante nel settore della vendita e assistenza post-vendita di veicoli commerciali Volvo, con ramificazioni in quello immobiliare. 
È il primo bilancio di un’operazione svolta alle prime luci dell’alba dalla Direzione investigativa antimafia di Genova, coadiuvata dalle articolazioni di Milano, Torino e Firenze e coordinata dalla Procura di Piacenza. «L’attività del sodalizio criminale – si legge in una nota della Dia di Genova – era finalizzata allo svuotamento patrimoniale delle società in stato di insolvenza, trasferendo nel contempo i beni aziendali in aziende di nuova costituzione le cui quote erano intestate a soggetti di fiducia. Le società insolventi venivano trasferite in Bulgaria e Romania per impedire, così, la dichiarazione di fallimento in Italia e il conseguente esercizio dell’azione penale per il reato di bancarotta fraudolenta».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb