Ultimo aggiornamento alle 10:03
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Oliverio commissario, la strada si fa in salita

LAMEZIA TERME «E ora cosa succede?». Nella lunga notte del Pd c’è anche questa (pressante) domanda. Le dimissioni del premier Matteo Renzi hanno gettato nel panico i maggiorenti calabresi. Nel…

Pubblicato il: 05/12/2016 – 7:31
Oliverio commissario, la strada si fa in salita

LAMEZIA TERME «E ora cosa succede?». Nella lunga notte del Pd c’è anche questa (pressante) domanda. Le dimissioni del premier Matteo Renzi hanno gettato nel panico i maggiorenti calabresi. Nella war room di Mario Oliverio ogni attenzione è rivolta al destino dell’emendamento, approvato dalla Camera e inserito nella legge di Bilancio, che gli avrebbe consentito di assumere l’incarico di commissario alla sanità. Chi assicura adesso che il testo votato a Montecitorio riceverà, senza alcuna modifica, il disco verde anche a a Palazzo Madama? I numeri, teoricamente, ci sarebbero.  Ma sull’esito finale potrebbero pesare anche gli strascichi dell’esito del referendum. E alcune sorprese. Come quella rappresentata dal Nuovo centrodestra, i cui numeri sono decisivi al Senato, che già attraverso la ministra della Salute Beatrice Lorenzin aveva espresso la sua contrarietà alla norma “salva De Luca-Oliverio”. Al Senato, tra l’altro, la truppa dei senatori è guidata da un calabrese, Tonino Gentile, che tutto vuole tranne affidare la macchina della sanità all’ex (?) alleato Oliverio.
Prima di annunciare le sue dimissioni, Renzi ha comunque assicurato che si lavorerà per portare a termine il percorso di approvazione della legge di Bilancio (già, ma con quale governo?) ed evitare, così, il pericolo di affidare il Paese all’esercizio provvisorio. Ma con l’aria che tira non sono esclusi i colpi di scena.
Tra i fedelissimi del governatore si affrettano a far notare che l’emendamento inserito alla Camera raccoglie una precisa indicazione arrivata dalla conferenza Stato-Regioni, organismo dove siedono anche presidenti del centrodestra. E lo stesso fanno i parlamentari del Pd, consapevoli del fatto che su questo versante si giocano buona parte della loro credibilità. Le recenti contestazioni incassate, su tutte quella di Praia a Mare, sono la conferma di quanto sulla sanità si giochi il futuro del centrosinistra calabrese.
Saranno settimane di passione, insomma. Paradossalmente i più tranquilli paiono essere i commissari Massimo Scura e Andrea Urbani. Sembravano essere già con le valigie in mano. È probabile che restino a queste latitudini ancora per un bel po’ di tempo. 

an. ri.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x