Ultimo aggiornamento alle 11:17
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Amantea, il M5S chiede la commissione d’accesso al Comune

AMANTEA Commissione d’accesso nel Comune di Amantea e verifiche specifiche tramite l’organismo per la stabilità finanziaria degli enti locali. Sono le richieste contenute in un’interrogazione al mi…

Pubblicato il: 22/03/2017 – 16:04
Amantea, il M5S chiede la commissione d’accesso al Comune

AMANTEA Commissione d’accesso nel Comune di Amantea e verifiche specifiche tramite l’organismo per la stabilità finanziaria degli enti locali. Sono le richieste contenute in un’interrogazione al ministro dell’Interno, Marco Minniti, dei deputati 5 stelle Dalila Nesci e Paolo Parentela, firmata anche dai deputati Giulia Sarti (M5s) e Riccardo Nuti, della commissione parlamentare Antimafia. «Nel testo dell’interrogazione – è scritto in una nota – si riferisce di una recente informazione antimafia per l’associazione “Il sorriso”. Nel provvedimento si legge di possibili condizionamenti mafiosi dell’associazione e di possibili influenze di Franco La Rupa, già sindaco di Amantea. Il provvedimento riporta un quadro indiziario circa rapporti di La Rupa con la locale organizzazione criminale». Nell’atto parlamentare viene spiegato che “Il sorriso” ha ricevuto finanziamenti regionali grazie a pareri comunali favorevoli a specifiche attività di volontariato svolte ad Amantea. Rilevata anche la situazione deficitaria del municipio, con riferimento ad accertamenti effettuati dalla Corte dei conti su questioni di cassa e bilancio. «Ancora, nell’interrogazione – si legge nella nota – è messo in questione il ruolo del padre dell’ultimo sindaco Monica Sabatino, Giuseppe, prima vicesegretario comunale, poi consulente gratuito e volontario presso il Comune. Sabatino padre, si legge nell’interrogazione, di recente è stato rinviato a giudizio nell’ambito di un’inchiesta su un concorso per vigili urbani». I deputati interroganti hanno ripercorso anche «l’insolita sostituzione del viceprefetto Emanuela Greco – nominato commissario dell’ente a seguito delle dimissioni di consiglieri comunali di Amantea – con il viceprefetto Anna Aurora Colosimo», che, hanno scritto, «è stata sindaco e consigliere comunale di Colosimi (Cs), presidente della Comunità montana del Savuto, componente della commissione del Pd calabrese per lo statuto e, nel partito, membro del comitato di lavoro insieme all’allora presidente della Provincia di Cosenza Mario Oliverio, oggi governatore calabrese, all’allora parlamentare europeo Mario Pirillo e a Enza Bruno Bossio, attuale deputato Pd in commissione Antimafia e, da notizie stampa, vicina all’ultima maggioranza di governo del Comune di Amantea».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x