Ultimo aggiornamento alle 23:07
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

Diga sul Melito, Manno “minaccia” Oliverio

  CATANZARO Lo scorso ottobre era stato lo sciopero della fame e della parola. Ora Grazioso Manno, annunciando una nuova protesta, parla di qualcosa di «assolutamente clamoroso». Al centro della su…

Pubblicato il: 08/01/2018 – 19:44
Diga sul Melito, Manno “minaccia” Oliverio

 

CATANZARO Lo scorso ottobre era stato lo sciopero della fame e della parola. Ora Grazioso Manno, annunciando una nuova protesta, parla di qualcosa di «assolutamente clamoroso». Al centro della sua battaglia, la “solita” questione della diga sul Melito e i suoi interlocutori sono i sempre ben noti Mario Oliverio e Graziano Delrio. Dopo innumerevoli rinvii e promesse non mantenute, il presidente del Consorzio di bonifica Ionio catanzarese sembra «essere arrivato al limite» e sembra anche deciso a «non fermarsi più alle solite promesse». Numeri e leggi alla mano, Manno, ha inviato nuovamente una missiva al governatore calabrese. «Ho riscritto ancora una volta al ministro Delrio per il finanziamento di 14 milioni euro – spiega – per realizzare il progetto definitivo e cantierabile della diga sul Melito e 4,5 milioni per le indagini». Fondi per i quali, secondo Manno, «non ci sarebbero più ostacoli, alla luce anche dell’articolo 49 della Legge di Stabilità». Una spiegazione alla quale fa seguire anche la sua personale “minaccia”. «Io aspetterà fino a venerdì – dice – poi la mia protesta sarà assolutamente clamorosa. È una minaccia? Sì, perché siamo stanchi delle promesse e stanchi di aspettare».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb