Ultimo aggiornamento alle 7:44
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Crotone, alla Camera correrà un uomo di Salvini

CROTONE Dovrebbe essere Domenico Furgiuele, lista “Noi per Salvini”, il candidato della coalizione di centrodestra al collegio uninominale della Camera a Crotone. Almeno questa è, al momento, la sc…

Pubblicato il: 24/01/2018 – 15:06
Crotone, alla Camera correrà un uomo di Salvini

CROTONE Dovrebbe essere Domenico Furgiuele, lista “Noi per Salvini”, il candidato della coalizione di centrodestra al collegio uninominale della Camera a Crotone. Almeno questa è, al momento, la scelta fatta a Roma, dove si stanno allestendo le liste. Per il collegio uninominale del Senato, invece, il cerchio non sarebbe ancora stato chiuso. I nomi in corsa per il Senato, al momento, sono due: Giuseppe Graziano, Forza Italia, ed Ernesto Rapani, coordinatore regionale Fratelli d’Italia. Le scelte dei candidati vengono effettuate sulla base dell’appartenenza ai partiti, che compongono la coalizione. Prima si assegna il collegio al partito, in base alla rappresentanza elettorale, e, poi, si indica il candidato. Il centrodestra a Crotone, quindi, sarà rappresentato da “Noi per Salvini”, alla Camera, e da Forza Italia o Fratelli d’Italia al Senato. 
Non c’è stato spazio per una candidatura del coordinatore provinciale di Fi, Sergio Torromino, che un pensierino sulla sua candidatura alla Camera l’aveva anche fatto. Non c’è stato nemmeno spazio per l’ex assessore regionale Dionisio Gallo, in quota Nuovo Cdu, perché l’assegnazione del collegio non è toccato al suo partito. Nel Partito democratico la discussione, al momento, è cristallizzata sui nomi di Dorina Bianchi, sottosegretario ai Beni culturali, e Nicodemo Oliverio, attuale capogruppo nella commissione Agricoltura della Camera: Bianchi alla Camera e Oliverio al Senato sarebbero le ipotesi in campo. Manca poco alla definizione dei candidati di Cinquestelle, ma viene data quasi per certa la candidatura al Senato dell’archeologa Margherita Corrado. Non è un mistero che alla Corrado sia stato chiesto di candidarsi e l’interessata non ha declinato l’offerta. L’archeologa autrice delle denunce sulla speculazione edilizia a Capo Colonna viene data in pole position. Tra i nomi che si stanno, invece, valutando per il collegio della Camera c’è quello di Alessandra Lo Petrone, che si è sottoposta, senza senza successo, al voto delle Parlamentarie. Lo Petrone, comunque, non avrebbe la condivisione che, invece, ci sarebbe per la Corrado. Per i pentastellati sono ore di grande lavoro e la scelta finale toccherà a Luigi Di Maio. Liberi ed Uguali potrebbe mettere in campo il sindaco di Verzino, Franco Parise, già presidente facente funzioni alla Provincia di Crotone.   

Gaetano Megna
redazione@corrierecal.it

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x