Ultimo aggiornamento alle 11:33
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Orrore a Bovalino, cane impiccato

La denuncia del Movimento Animalista: «Più severità contro questi reati, serve una proposta di legge»

Pubblicato il: 31/03/2018 – 17:37
Orrore a Bovalino, cane impiccato

BOVALINO «Un cane è stato impiccato a Bovalino nel Venerdì santo, nel giorno in cui si celebra il significato della Croce e del sacrificio che Gesù ha fatto per gli uomini». È quanto denuncia, in una nota, Rinaldo Sidoli responsabile centro studi del Movimento Animalista. «Esprimiamo solidarietà all’associazione “Anime Randagie”– aggiunge l’ambientalista – e ci uniamo nel loro dolore. Il cane è stato trovato questa mattina appeso con una corda a un albero. Questo ennesimo atto di crudeltà fa emergere l’esigenza di punire con maggiore severità reati come l’uccisione di animali e il maltrattamento, specialmente quando sono accompagnati da crudeltà ed efferatezza».
«Saremo interlocutori attenti e pronti a fornire la massima collaborazione – afferma ancora Sidoli -. Chiederemo all’onorevole Michela Vittoria Brambilla di portare avanti la proposta di legge per inasprire le pene per maltrattamento e uccisione di animali. Occorre evitare che i delitti contro gli animali siano percepiti come fatti “normali” e perfino tollerabili in una società che deve affrontare tanti altri problemi. Non ci dobbiamo abituare mai al male».
Per l’esponente animalista occorre, «vincere l’indifferenza».
«Sconfiggeremo il fenomeno del randagismo – conclude Sidoli – che troppe volte è la premessa per orribili violenze. “Jesus” era un randagio come Angelo, vittima di torturatori. La nostra battaglia sarà sempre al fianco degli ultimi tra gli ultimi perché arrivi un cambiamento culturale, che consenta di superare definitivamente, nel nostro Paese, le sevizie contro gli animali abbandonati».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x