Ultimo aggiornamento alle 23:57
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Invernizzi riunisce gli “Stati generali”, parte la corsa della Lega

Il commissario incontra i coordinatori organizzativi territoriali per un primo punto in vista delle Regionali: annunciata la presenza di Salvini in tutte le province calabresi, si inizia a lavorare…

Pubblicato il: 03/11/2019 – 22:06
Invernizzi riunisce gli “Stati generali”, parte la corsa della Lega

CATANZARO Parte la corsa della Lega alla conquista della Regione. Il commissario coordinatore regionale dei salviniani Cristian Invernizzi ha riunito stasera a Catanzaro gli “Stati generali” del partito, in pratica i vari coordinatori organizzativi territoriali nominati nelle ultime settimane e gli altri coordinatori tematici come tesseramento ed enti locali: si è trattato del primo “step” di questa fase ancora preparatoria alle Regionali. Oltre due ore e mezza, tanto sarebbe durata la riunione, convocata per delineare le prime strategie, soprattutto operative, della campagna elettorale della Lega in Calabria. Secondo quanto riferito da fonti accreditate, Invernizzi in premessa avrebbe rimarcato la situazione «paradossale» della mancanza di una data certa delle Regionali, rinnovando le critiche al governatore Mario Oliverio, quindi avrebbe indicato una sorta di crono programma, che vedrà a metà novembre la presentazione del programma elettorale – «probabilmente con una “gazebata”», avrebbero detto il commissario – e lo “start” della campagna elettorale, nella quale – avrebbe garantito Invernizzi – il leader Matteo Salvini sarà fortemente presente con tappe in tutte e cinque le province calabresi, «a conferma – avrebbe spiegato Invernizzi – che Salvinia segna al voto calabrese enorme importanza». Nella riunione con i coordinatori territoriali, inoltre, Invernizzi avrebbe fatto più di un cenno, riservandosi di entrare nei dettagli quando finalmente ci sarà una data delle Regionali, al tema delle liste della Lega, specificando – sempre secondo quanto filtrato dal confronto – che saranno allestite compagini «aperte, oltre che agli iscritti al partito, anche alla società civile, al mondo delle professioni, agli amministratori locali», con un pre-requisito inderogabile: l’assoluta “limpidezza” di ogni singolo candidato. Quanto al capitolo del candidato alla presidenza della Regione, i salviniani – si è appreso – mantengono fermo il “no a Mario Occhiuto ma aspettano le indicazioni di Forza Italia, la cui titolarità nella scelta del leader della coalizione la Lega non contesterebbe minimamente. Nei prossimi giorni, inoltre, dovrebbe essere messa ancora più a punto la struttura del partito in Calabria, con la definizione degli ultimi organismi di carattere organizzativo, secondo la rigida impostazione della Lega: sul piano politico, infatti, le decisioni restano accentrate in capo al commissario regionale, che si rapporterà direttamente a Salvini. Un’impostazione che avrebbe creato più di un malumore sui territori, con qualche “fronda” che sta spuntando soprattutto a Cosenza, realtà nella quale – riportano alcune indiscrezioni – si starebbero raccogliendo delle firme contro la gestione commissariale della Lega in Calabria: fibrillazioni che si aggiungono a quelle determinate dalla presenza “sospetta”, ad alcune manifestazioni leghiste, di esponenti di aree del centrodestra “in rotta” con Forza Italia, come quella gentiliana, e a quelle determinate dalla decisione di non presentare il simbolo alle Amministrative di Lamezia Terme. Fibrillazioni, poi, che potrebbero essere ulteriormente acuite dalla composizione delle liste per le Regionali, che già registrerebbero parecchia “fila” all’ingresso, con il rischio di imbarcarsi anche qualche “impresentabile”, rischio in Calabria sempre altissimo. Per questo anche nell’odierna riunione Invernizzi avrebbe ribadito la necessità della struttura verticistica della Lega, invitando i coordinatori territoriali ad «aprirsi» ma anche a mantenere un’attenzione massima e comunque confermando che sui nomi dei candidati lui e Salvini i decisori finali e inappellabili. (a. cant.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x