Ultimo aggiornamento alle 12:37
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

REGIONALI 2020 | La Calabria verso il centrodestra. Santelli tra il 49 e il 53%, Callipo dietro di 20 punti

Prime proiezioni favorevoli alla coalizione Lega-Forza Italia-Fratelli d’Italia. Forbice ampia tra centrodestra e centrosinistra. Tansi supera i Cinquestelle. Il profilo del primo governatore donna…

Pubblicato il: 26/01/2020 – 23:03
REGIONALI 2020 | La Calabria verso il centrodestra. Santelli tra il 49 e il 53%, Callipo dietro di 20 punti

CATANZARO La Calabria vira verso il centrodestra. Era più che una sensazione: le ultime rilevazioni – riservatissime e datate 23 gennaio – davano la forbice tra Santelli e Callipo oscillante tra il 10 e il 15%. Exit poll e prime proiezioni allargano la distanza al 20%. Carlo Tansi (liste civiche) e Francesco Aiello (M5S) si aggirano entrambi intorno al quorum, con il primo che appare in leggero vantaggio, e il dato è una sorpresa.
I PRIMI EXIT POLL Questi i primi dati diffusi nella diretta di Rai Uno, firmati da Noto, poco dopo le 23: Santelli 49-53%; Callipo 29-33%; Tansi 7-11%; Aiello 7-11%. La seconda proiezione vede Santelli stabile tra il 49 e il 53%, Callipo in risalita tra il 31 e il 35%, Carlo Tansi (lista civica) tra il 7 e l’11%; Francesco Aiello (M5S) è in una forchetta tra il 5% e il 9%.
Secondo gli insight poll di Mg Research Jole Santelli, candidata del centrodestra, stravince con il 52-56% dei consensi. Filippo Callipo (Pd e centrosinistra) con il 28-32%. Il M5S che candidava Francesco Aiello alla guida della Regione è al 6-10%. Carlo Tansi (liste civiche) anche lui tra il 6 e il 10%.
I primi exit poll, divulgati qualche minuto dopo le 23, confermano la tendenza e la dinamica dell’alternanza diventata un “classico” delle Regionali.
Si tratta di proiezioni e ancora non ci sono i dati reali, che saranno diffusi dal ministero nelle prossime ore; gli analisti, però, “vedono” il centrodestra in vantaggio.
LA PRIMA PROIEZIONE La prima proiezione su dati reali, ma con una copertura molto parziale, dà Jole Santelli al 50,9%. Pippo Callipo si ferma al 30,7%. Carlo Tansi registra il 10,9%; Francesco Aiello (M5S) è al 7,5%. Leggermente diversa la prima proiezione di Swg per la La7: Jole Santelli è al 53,2%, Pippo Callipo al 30,7%, Carlo Tansi all’8,3%, Francesco Aiello al 7,8%.

PRIMO GOVERNATORE DONNA Un dato che si “vedeva” – tenuto conto di un sistema elettorale che non consente il voto disgiunto – fin dal giorno della presentazione delle liste. Quelle di centrodestra erano di più, e vedevano nelle loro file consiglieri transitati, con il loro carico di consensi, dalla vecchia maggioranza guidata da Mario Oliverio al nuovo (potenziale, all’epoca) governo regionale. Questo smottamento politico, in Calabria, ha sempre contrassegnato l’alternanza. Oggi più di ieri, visto che la percentuale dei votanti si mantiene a livelli molto bassi.
In attesa dei dati reali, il centrodestra si prepara ai festeggiamenti. A meno che gli exit poll non vengano clamorosamente smentiti, la Calabria avrà il suo primo governatore donna: sarà Jole Santelli.
IL PROFILO Indicata negli ambienti parlamentari come la “pasionaria” azzurra, la Santelli, è una forzista della prima ora e con il partito di Berlusconi ha acquisito una lunga esperienza politica. Cosentina, 52 anni, laureata in giurisprudenza, con specializzazione in Diritto e Procedura penale all’Università La Sapienza, è già alla quinta legislatura in Parlamento, dove è entrata per la prima volta nel 2001. Dal 2001 al 2006 ha ricoperto l’incarico di sottosegretario alla Giustizia nel secondo e terzo Governo Berlusconi ed è stata sottosegretario al Lavoro e Politiche sociali da maggio a dicembre 2013 nel Governo Letta. Da cinque anni, su nomina diretta del leader Silvio Berlusconi, è la coordinatrice di Forza Italia in Calabria.
Dal 28 giugno del 2016 e fino alle dimissioni del 9 dicembre scorso, quando si è iniziato a parlare della sua possibile candidatura alla guida della Regione, è stata vicesindaco e assessore alla Cultura al Comune di Cosenza affiancando il sindaco Mario Occhiuto, la cui candidatura è stata bloccata per un veto posto dalla Lega.
Attualmente riveste l’incarico di vice presidente della Commissione parlamentare antimafia.
Recentemente ha reso noto di essere in cura al reparto di Oncologia dell’ospedale di Paola, affermando di non avere mai nascosto la sua malattia e di avere intenzione di ribellarvisi.
Jole Santelli è stata sostenuta da sei liste: Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega, Santelli presidente, Udc e Casa della libertà.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x