Ultimo aggiornamento alle 20:00
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

Non diffamò il pm Cisterna, assolto Pietro Mancini

Era accusato di aver attaccato il magistrato con un pezzo sull’Avanti. Al centro la vicenda del padre, l’ex ministro Giacomo. Per il Tribunale di Perugia non c’è diffamazione

Pubblicato il: 05/03/2020 – 10:31
Non diffamò il pm Cisterna, assolto Pietro Mancini

CATANZARO La Corte di Cassazione ha assolto il giornalista Pietro Mancini, 57 anni, dall’accusa di aver diffamato sul quotidiano “l’Avanti!” il magistrato Alberto Cisterna, 59 anni, accusandolo di «non essere stato garantista» nei confronti di suo padre, l’ex ministro calabrese Giacomo Mancini.
Cisterna – secondo quanto comunica Mancini – aveva presentato ricorso avverso la sentenza con la quale, il 14 dicembre 2018, la Corte di Appello di Perugia, in riforma della sentenza del Tribunale della stessa città, il 15 settembre 2016, ha assolto Pietro Mancini dal reato di diffamazione a mezzo della stampa per un articolo sul quotidiano “l’Avanti!” nel quale accusava il magistrato Alberto Maria Cisterna di «non essere stato garantista nei confronti del padre, Giacomo Mancini».
Nello stesso procedimento il direttore responsabile de “l’Avanti!”, Walter Lavitola, 53 anni, era accusato di omesso controllo. Per il Tribunale di Perugia, infatti, il fatto addebitato a Pietro Mancini non costituiva reato, in quanto «privo di carattere offensivo per la reputazione del dottor Cisterna, costituitosi parte civile».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x