Ultimo aggiornamento alle 22:04
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

Covid-19, la Calabria è entrata nel “coprifuoco”

Con pub, bar e ristoranti chiusi dopo le 18 le strade delle città calabresi si sono svuotate. È l’effetto del primo giorno di entrata in vigore del decreto per limitare i contagi

Pubblicato il: 11/03/2020 – 15:42
Covid-19, la Calabria è entrata nel “coprifuoco”

CATANZARO Il “coprifuoco” scattato poco dopo le 18 di ieri sera in tutto il Paese e durato per tutta la notte ha avuto effetti visibili anche nelle principali città calabresi che hanno fatto i conti, da ieri, con la prima giornata da “zona rossa” istituita con il decreto contro il Coronavirus.
Anche durante il giorno, il traffico è risultato fortemente ridotto. Partendo da Catanzaro, capoluogo della regione, alle 18 sono state abbassate le saracinesche di bar, pub e ristoranti, così come previsto. Molti ristoranti e pizzerie hanno organizzato il servizio di consegna a domicilio.
Le strade si sono svuotate e pochissime sono state le persone notate in giro, prevalentemente in auto. Scenari simili anche a Cosenza e Reggio Calabria. I sindaci continuano a diffondere appelli affinché vengano seguite le regole decise dal Governo e si rimanga a casa, mentre sono già scattate le prime denunce per quanti vengano sorpresi in giro senza un valido motivo. Molti i posti di controllo attuati dalle forze dell’ordine lungo le arterie principali della regione.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x