Ultimo aggiornamento alle 23:07
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Coronavirus, Falcomatà: «Fare tamponi a tutti i calabresi»

«Servono – dice il sindaco di Reggio Calabria – dati dettagliati che tali possono essere solo con un campionamento ampio»

Pubblicato il: 24/03/2020 – 18:53
Coronavirus, Falcomatà: «Fare tamponi a tutti i calabresi»

REGGIO CALABRIA «Bisogna effettuare i tamponi su tutti i calabresi  con precedenza alle persone più esposte al contagio da Coronavirus. Solo così potremo avere numeri reali sulla diffusione del virus e prendere contromisure calibrate ad una sua possibile espansione». Questo quanto afferma il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà. «Servono – dice ancora – più risorse, mezzi e uomini per fronteggiare l’emergenza attraverso uno screening preciso ed allargato ad una platea quanto più vasta possibile». «Confortano gli ultimi dati forniti dal Grande Ospedale Metropolitano – prosegue il sindaco – con la diminuzione delle persone risultate positive al Coronavirus. E’ un buon segnale, ma il dato potrebbe anche trarci in inganno. Il periodo di incubazione, infatti, è lungo ed il più del volte con effetti asintomatici. Quindi, rispetto ai risultati dei test, i contagi potrebbero essere maggiori, anche perché non viene eseguito alcun controllo specifico sui soggetti asintomatici pur essendo entrati in contattato con persone risultate affette o coinvolte in situazioni particolarmente rischiose e complesse. Ecco perché il tampone deve essere eseguito su ogni cittadino, partendo dalle persone più esposte al contagio come i lavoratori, gli operatori del settore agroalimentare o il personale addetto alle casse nei supermercati soltanto per fare qualche esempio. La partita si gioca e si vince sul campo della prevenzione». «C’è la necessità – sostiene ancora Falcomatà – di aumentare i tamponi per quanti ne fanno richiesta e, in maniera particolare, per chi è stato a stretto contatto con qualcuno risultato positivo avendo avuto, però, la sola limitazione della quarantena obbligatoria riscontrata l’assenza di sintomi da possibile contagio. Così, è evidente, i numeri rischiano di non tornare. Servono dati dettagliati che tali possono essere solo con un campionamento ampio».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x