Ultimo aggiornamento alle 23:54
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Regione, misure anti-coronavirus nella Legge di Stabilità

La proposta di bilancio, nei prossimi giorni all’esame del Consiglio, prevede una serie di interventi per fronteggiare l’impatto della pandemia. Prevista anche un’anticipazione di liquidità di 200 …

Pubblicato il: 13/04/2020 – 17:55
Regione, misure anti-coronavirus nella Legge di Stabilità

Una serie di interventi per attenuare l’impatto negativo del coronavirus sul tessuto economico e sociale della Calabria: li prevede la “Legge di Stabilità regionale 2020” varata, su proposta dell’assessore al Bilancio Franco Talarico, dalla Giunta regionale guidata dal presidente Santelli e nei prossimi giorni all’esame del Consiglio regionale per l’approvazione finale. In primo luogo, si dispone che «sono sospesi per l’anno tributario 2020 i termini di versamento dei seguenti tributi regionali: tassa automobilistica regionale in scadenza nel periodo compreso tra l’8 marzo 2020 ed il 30 giugno 2020; Imposta regionale sulla benzina per autotrazione in scadenza nel periodo compreso tra l’8 marzo 2020 e il 30 giugno 2020. I versamenti dovuti nel periodo di sospensione possono essere effettuati, senza l’applicazione di sanzioni e interessi, in un’unica soluzione entro il 31 luglio 2020!. L’articolo 3 della proposta di Legge di Stabilità prevede che «le somme confluite nel conto corrente bancario aperto dalla Regione Calabria, con causale “Regione Calabria Emergenza Covid-19”, sono destinate alla realizzazione di interventi volti a contrastare gli effetti diretti ed indiretti del coronavirus nel territorio regionale»: gli interventi sono individuati dalla Giunta regionale. L’articolo 4, a sua volta, autorizza la Giunta regionale è autorizzata a «utilizzare» risparmi di spesa «registrati a seguito dell’approvazione della presente legge e derivanti dalla eventuale sospensione della quota capitale di ulteriori mutui disposta dalla normativa statale», per «fronteggiare celermente l’emergenza sanitaria Covid-19». Sempre «al fine di far fronte alle esigenze di liquidità determinate dall’emergenza epidemiologica Covid-19», l’articolo 5 della proposta di Legge di stabilità autorizza la Giunta regionale a «procedere nel corso del 2020 alla rinegoziazione con Cassa Depositi e Prestiti Spa dei mutui in ammortamento con oneri di rimborso a carico del bilancio regionale»: previsto anche, all’articolo 6, per le stesse finalità, l’eventuale «utilizzo delle economie sui mutui degli enti locali assistiti da contribuzione regionale». Tra le altre misure previste dalla proposta di Legge di Stabilità regionale 2020, l’autorizzazione alla Giunta «per conto degli enti del servizio sanitario regionale, che ne facciano richiesta, a contrarre una anticipazione di liquidità per un importo massimo di euro 200 milioni da destinare al pagamento di debiti certi, liquidi ed esigibili, maturati alla data del 31 dicembre 2019, relativi a somministrazioni, forniture, appalti e a obbligazioni per prestazioni professionali» (articolo 2) e il «rifinanziamento degli stanziamenti previsti dalle leggi regionali di spesa», determinato per gli esercizi finanziari 2020, 2021 e 2022 rispettivamente in euro 304.200.022,17, euro 303.792.296,37 ed euro 298.951.136,37. (c.ant.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x