venerdì, 26 Febbraio
Ultimo aggiornamento alle 9:56
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

La Lega non ci sta: «La zona rossa della Calabria è un atto politico»

Segreteria e gruppo regionale e amministratori locali del partito di Salvini contro la decisione dell’esecutivo: «Scelta inquietante e autoritaria, parallela al Decreto sulla sanità»

Pubblicato il: 04/11/2020 – 21:15
La Lega non ci sta: «La zona rossa della Calabria è un atto politico»

«Oggi il governo ha mostrato di strumentalizzare l’emergenza sanitaria per motivi politici».Così la Lega Calabria in una nota congiunta della segreteria regionale, del gruppo regionale, degli amministratori locali e delle segreterie provinciali del partito. «Nonostante le continue interlocuzioni del presidente facente funzioni Spirlì – sostengono gli esponenti della Lega – non sono state chiarite le motivazioni che hanno portato a inserire la Calabria nelle aree rosse. È un danno irreparabile per l’economia di una regione che non ha al momento un tasso di contagi né di occupazione delle terapie intensive tale da giustificare questa scelta.
Siamo davanti a una scelta inquietante, forse fatta per giustificare l’azione autoritaria di voler governare la Regione in modo parallelo attraverso la proroga del decreto Calabria. Questa azione violenta e lesiva per la Calabria non la accetteremo passivamente». »

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb