Ultimo aggiornamento alle 22:46
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

Duplice omicidio di Calanna, arrestato un parente della coppia

I carabinieri di Villa San Giovanni hanno eseguito l’ordinanza emessa dal gip a carico di Francesco Barillà. Aveva un terreno confinante con quello di Cotroneo e Musolino

Pubblicato il: 11/01/2021 – 8:21
Duplice omicidio di Calanna, arrestato un parente della coppia

REGGIO CALABRIA C’è un arrestato per il duplice omicidio, avvenuto il 9 dicembre scorso a Calanna, in provincia di Reggio Calabria, nel quale vennero uccisi i coniugi Giuseppe Cotroneo, di 58 anni, e Francesca Musolino di 51.
L’arrestato si chiama Francesco Barillà. Un meticoloso lavoro di ricostruzione di quanto avvenuto, integrato dai risultati degli accertamenti tecnici svolti nell’immediatezza dai Carabinieri della Compagnia di Villa San Giovanni e del comando provinciale di Reggio Calabria con il diretto coordinamento della Procura della Repubblica di Reggio Calabria, avrebbe consentito di risalire all’uomo responsabile del duplice omicidio. Barillà sarebbe un parente della coppia che aveva un terreno confinante con quello di Cotroneo e Musolino. La coppia, da subito, era apparsa lontana dagli ambienti criminali della zona.
Marito e moglie vennero uccisi a colpi di fucile mentre raccoglievano le olive. Dalle prime indiscrezioni, sembrerebbe proprio legato a dissidi sulla proprietà del terreno il possibile movente del duplice omicidio avvenuto in un momento in cui il figlio delle vittime si era allontanato dal terreno dove stavano lavorando i genitori.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x