Ultimo aggiornamento alle 17:02
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

il risultato

Post alluvione, Sculco: «Riconosciuto stato di emergenza»

«Il Governo stanzia 8 milioni per il primo sostegno alle persone. Buon risultato raggiunto grazie alla Giunta»

Pubblicato il: 17/02/2021 – 13:26
Post alluvione, Sculco: «Riconosciuto stato di emergenza»

CROTONE «Non possiamo che cogliere con favore la decisione del Governo, che il 12 febbraio ha riconosciuto lo stato di emergenza per i comuni della fascia ionica delle province di Crotone e Cosenza che sono stati colpiti dagli eccezionali eventi meteorologici e idrogeologici avvenuti dal 20 al 23 novembre scorsi». Lo dichiara il consigliere regionale Flora Sculco. «La decisione del Governo ha comportato un primo stanziamento di 8 milioni di euro, destinato alle somme urgenze e ad un primo sostegno alle persone. Dobbiamo ora attendere l’ordinanza della Protezione Civile nazionale – ha continuato Sculco – così da capire come questi fondi verranno ripartiti tra rimborsi ai danni e finanziamenti per opere di ripristino». «Per quanto riguarda le imprese che hanno subito danni a causa dell’alluvione, è previsto un intervento aggiuntivo, conseguente ad un’azione di ricognizione che dovranno effettuare gli enti locali. Il riconoscimento dello stato di emergenza renderà disponibile anche un contributo ulteriore per i danni arrecati alle persone fisiche». «È un buon risultato – ha affermato – nato dalla pronta risposta della giunta regionale che, il giorno dopo l’evento alluvionale, ha immediatamente deliberato la richiesta al Governo nazionale del riconoscimento dello stato di emergenza per i territori della fascia ionica. Questo finanziamento si aggiunge ai sei milioni e quattrocento mila euro già stanziati dalla Regione Calabria, risorse destinate alla sistemazione idraulica (argini crollati, pulizia e manutenzione canali, torrenti e fiumi) e ai fondi che serviranno alle urgenze manifestate da ogni singolo Comune Adesso non dobbiamo abbassare i livelli d’attenzione, ma bisogna continuare a seguire gli iter burocratici degli enti coinvolti, per far sì che vadano velocemente a buon fine, così da fare arrivare, nel minor tempo possibile, i fondi alla loro giusta destinazione e non perdere l’ennesima occasion».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x