Ultimo aggiornamento alle 15:06
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

la denuncia

Cuzzocrea: «Obesi esclusi dalla vaccinazione, Longo intervenga»

Soggetti fragili senza codice di esenzione che vengono classificati come «ad alto rischio di sviluppare le forme più gravi di Covid19»

Pubblicato il: 27/04/2021 – 11:11

COSENZA «I soggetti obesi sono esclusi dalle vaccinazioni Covid-19 dedicate ai soggetti fragili. Non essendo questi soggetti titolari di un codice di esenzione, a meno che non soffrano di altre gravi patologie, non è possibile accedere alla piattaforma di prenotazione né allo stato attuale sono aperti altri canali che possano favorirli. Eppure la condizione di obesità costituisce un fattore di rischio molto elevato», interviene il consigliere provinciale di Cosenza Andrea Cuzzocrea, facendosi portavoce di alcune famiglie preoccupate. E riporta un recente contributo scientifico pubblicato sul magazine della Fondazione Veronesi che avverte: «Le persone affette da obesità (anche lieve) sono maggiormente a rischio di sviluppare forme gravi di Covid-19 che possono portare fino al decesso». «Cuzzocrea ha scritto una lettera al commissario straordinario Guido Longo – si legge nella nota – chiedendo di estendere la possibilità di prenotazione per il vaccino anche a questa categoria di cittadini certamente fragili, implementando un sistema che preveda, qualora occorra, la presentazione anche telematica di certificazione medica attestante la condizione di obesità». «A dimostrare il requisito – conclude Cuzzocrea – è l’indice bmi che misura la massa corporea. Sulla base di questo valore si potrebbe aprire la vaccinazione per gli obesi, perché anche questi sono cittadini fragili e vanno tutelati al più presto».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x