Ultimo aggiornamento alle 9:00
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’udienza

Litiga per un parcheggio e cerca di investire un gruppo di persone, chiesto il rito abbreviato condizionato

Un 54enne di Locri è accusato di tentato omicidio. La lite è iniziata davanti al centro commerciale “Le Fontane”

Pubblicato il: 12/05/2021 – 20:54
di Alessia Truzzolillo
Litiga per un parcheggio e cerca di investire un gruppo di persone, chiesto il rito abbreviato condizionato

CATANZARO Ha chiesto il rito abbreviato condizionato all’esame di due consulenti della difesa Giosefatto Rodi, imputato per tentato omicidio perché avrebbe tentato di investire un gruppo di persone con le quali aveva litigato per un parcheggio davanti al McDonald del centro commerciale “Le Fontane” di Catanzaro, ma sterzando bruscamente è finito contro la vetrina del fast food.
Nel corso dell’udienza davanti al gup Teresa Guerrieri si sono costituite le parti civili rappresentate dagli avvocati Antonio Lomonaco, Valerio Murgano e Antonio Migliaccio. L’imputato è difeso dall’avvocato Francesco Barberio del foro di Locri. Le persone offese identificate sono Pierluigi Monteverdi, Francesco Bernaschino, Marco Bernaschino, Giulia Pennestrì e Chiara Mancuso.

La ricostruzione

Secondo quando emerso tutto ha avuto inizio da una lite – avvenuta il 9 giugno 2020 – per un parcheggio tra Giosefatto Rodi, 54 anni di Locri e un gruppo di ragazze, Giulia Pennestrì e Chiara Mancuso, entrambe di 25 anni, davanti a McDonald del centro commerciale “Le Fontane” di Catanzaro. Le ragazze si sarebbero viste ingiustamente soffiare il posto dal 50enne e la lite è andata in crescendo fin dentro il McDonald dove sono intervenuti anche il fidanzato di una di loro e suo padre, Francesco Bernaschino, 51 anni, col quale l’uomo di Locri avrebbe avuto una colluttazione a quanto pare buscandole di santa ragione. Il 54enne si sarebbe poi infilato nella sua auto e avrebbe tentato di investire il gruppo di persone con le quali aveva litigato ma sterzando bruscamente è finito contro la vetrina del fast food. 
Per quanto riguarda la richiesta del rito abbreviato condizionato, l’udienza è stata quindi aggiornata al 22 giugno per la decisione del giudice. (a.truzzolillo@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x