Ultimo aggiornamento alle 18:49
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

la decisione

Processo “Gotha”, Giorgio De Stefano passa ai domiciliari

L’avvocato, tra i principali imputati nel giudizio contro la “cupola” di Reggio Calabria era stato condannato in Appello con rito abbreviato a 15 anni

Pubblicato il: 28/09/2021 – 21:23
Processo “Gotha”, Giorgio De Stefano passa ai domiciliari

REGGIO CALABRIA Dopo più di cinque anni di carcere è tornato a casa e va ai domiciliari l’avvocato Giorgio De Stefano, uno dei due principali imputati del maxi-processo “Gotha”, condannato in secondo grado a 15 anni e 4 mesi di carcere. Lo ha deciso la Corte d’appello di Reggio Calabria per questioni di età, in quanto ultrasettantenne, e per connesse ragioni di salute accogliendo l’istanza degli avvocati Giovanni De Stefano e Paolo Tommasini.
In attesa della Cassazione, quindi, Giorgio De Stefano continuerà a scontare la sua pena agli arresti domiciliari.
Per la Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria, gli avvocati Giorgio De Stefano e Paolo Romeo, quest’ultimo a luglio condannato in primo grado a 25 anni di reclusione, sono le due teste pensanti della ‘ndrangheta reggina. I pm hanno ha definito De Stefano un soggetto “riservato” della ‘ndrangheta e “il motore immobile del sistema criminale” che ha governato Reggio Calabria.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb