Ultimo aggiornamento alle 22:12
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’evento

Cerchiara, oggi la cittadinanza onoraria al regista Michelangelo Frammartino

Il riconoscimento del consiglio comunale all’autore del bellissimo film “Il Buco” e agli speleologi che scoprirono l’abisso del Bifurto

Pubblicato il: 05/12/2021 – 10:40
Cerchiara, oggi la cittadinanza onoraria al regista Michelangelo Frammartino

CERCHIARA Il consiglio comunale di Cerchiara di Calabria, riunito in sessione straordinaria oggi pomeriggio dalle ore 17:00, conferirà al regista del film “Il Buco” Michelangelo Frammartino, collegato in remoto, e alla co-autrice e sceneggiatrice, Giovanna Giuliani, la cittadinanza onoraria. L’amministrazione comunale guidata dal sindaco, Antonio Carlomagno, ha voluto così esprimere riconoscenza al registra e al suo staff «per il notevole contributo apportato alla promozione, diffusione e conoscenza in Italia e nel Mondo del territorio di Cerchiara di Calabria e dell’intero Parco nazionale del Pollino, con il capolavoro cinematografico Il Buco, vincitore del premio speciale della giuria alla 78ª mostra internazionale di arte cinematografica di Venezia» è scritto nella motivazione del riconoscimento che verrà consegnato di persona al registra e la co-autrice giorno 9 dicembre presso la Catasta di Campotenese nel corso di una cerimonia ufficiale organizzata dal Parco nazionale del Pollino. «Quella di oggi – ha scritto il sindaco Antonio Carlomagno – rappresenta la cerimonia burocraticamente valida per l’assegnazione della cittadinanza onoraria a Frammartino al quale davvero siamo riconoscenti per la grande vetrina che il suo film ha offerto alla nostra cittadina e al contesto naturale dell’Abisso del Bifurto. Questo risultato cinematografico straordinario ci ha permesso anche di accelerare sulla volontà già programmata di voler riqualificare l’ingresso della cavità naturale presso la quale apporremo anche una targa di riconoscimento per gli speleologi che nel 1961, con la loro impresa nel ventre del Pollino, scoprirono una delle grotte più profonde d’Europa». Gianni Braida, Beppe De Mattesi, Giulio Gecchele, Carla Lanza, Nino Martinotti, Gigi Marchetti, Marziano Di Maio, Franco Actis, Renato Grilletto, Eraldo Saracco, Giulio Cappa, Tullio Diemontese, Gianni Follis, Paolo Chiesa, Dario Sodero, Beppe Baldo, Alberto Bosi, Giancarlo Padini, Sergio Trebbi, Mario Gherbaz. Inoltre un riconoscimento particolare verrà tributato a Antonio Larocca del gruppo speleologico “Sparviere” esperto conoscitore del Pollino per aver contribuito alla genesi del film di Frammartino «ingenerando – ha scritto l’amministrazione – la scelta di questi luoghi a lui cari quale naturale set del film facendo leva sulla forza della passione, la competenza di un vissuto e l’amore smisurato per questa terra».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x