Ultimo aggiornamento alle 22:27
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

La posizione

Discarica di Castrovillari, Laghi: «Al più presto la tombatura del sito»

Appello del consigliere regionale di “de Magistris presidente”: «Chiudere subito questa brutta vicenda»

Pubblicato il: 10/12/2021 – 11:20
Discarica di Castrovillari, Laghi: «Al più presto la tombatura del sito»

CASTROVILLARI «In merito alla discarica di Castrovillari ubicata a Campolescio, da consigliere regionale calabrese proseguirò la battaglia che come ambientalista ho sempre condotto insieme agli attivisti locali, i quali continueranno ad essere indispensabili in questa lotta di civiltà per il bene comune. L’obiettivo è che al più presto inizino i lavori di tombatura del sito, già finanziati dalla Regione». È quanto, in una nota, afferma Ferdinando Laghi, capogruppo di De Magistris Presidente nel Consiglio regionale della Calabria. «La storia di questa discarica, che rappresenta una ferita ancora aperta per l’area del Pollino, dimostra – osserva Laghi – la perfetta coincidenza di indirizzo politico tra il centrodestra e il centrosinistra, di Castrovillari e non solo, abbagliati dalla prospettiva, insana quanto inattuale, di abbancare altre tonnellate di rifiuti. Ciò come se la tutela dell’ambiente e della salute non fossero una priorità assoluta e come se il riciclo dei rifiuti non servisse a migliorare l’economia generale e la qualità della vita nei singoli territori». «Intanto, il processo a carico del direttore dei lavori di adeguamento della discarica in questione, nato grazie agli studi e alle denunce che avevamo fatto come gruppo di ambientalisti, ha subito – racconta il capogruppo di De Magistris Presidente – un ulteriore rinvio, stavolta al marzo prossimo. Il professionista è imputato per gli interventi operati sulla discarica di Campolescio, avvenuto in totale difformità, rispetto alla progettazione definitiva autorizzata, delle opere finanziate».
«Allora riuscimmo a fermare l’utilizzo dell’impianto come deposito di nuove montagne di rifiuti. Adesso – conclude Laghi – c’è la necessità di chiudere una volta per tutte, con la tombatura della discarica, questa brutta vicenda di pesanti doppiezze e storture politiche perpetrate dai partiti tradizionali».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x