Ultimo aggiornamento alle 17:14
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

la kermesse

Catanzaro, si conclude con l’International Symphony Orchestra e il tenore Anile il Xmas Music Fest

Il direttore Chiara Giordano: «L’idea è quella di avviare per la città una nuova progettualità strategica per il marketing territoriale»

Pubblicato il: 27/12/2021 – 18:54
Catanzaro, si conclude con l’International Symphony Orchestra e il tenore Anile il Xmas Music Fest

CATANZARO Una delle più belle sorprese di questo Natale 2021: così può essere definito il Xmas Music Fest – ideato e diretto da Chiara Giordano, realizzato dalla Fondazione Armonie d’Arte con il sostegno del Comune di Catanzaro, rientrante nella manifestazione dell’Amministrazione Comunale Sarà Tre Volte Natale – che alla sua prima edizione ha regalato bellissime emozioni con un cartellone, dedicato alla musica natalizia, di altissimo profilo artistico e internazionale, al fianco di raffinate proposte jazz della regione e animazione folk.
Dopo il fascino della musica del mondo napoletano antico con La Nuova Compagnia di canto popolare, la magia catturante dei ritmi celtici irlandesi con i Birkin Tree e il festoso mondo americano dei gospel con la bravissima Sherrita Duran, ieri sera, nella Basilica dell’Immacolata, straordinario incanto con la grande musica sinfonica.
L’International Symphony Orchestra, diretta dal M° Alessandro Tirotta, ha deliziato i presenti con il suo concerto di Natale.
E poi la presenza del tenore Francesco Anile, calabrese, con una prestigiosa carriera che lo ha portato dal Metropolitan di New York al Teatro alla Scala, e in altri importanti teatri, con produzioni operistiche di primissimo livello. La sua voce potente ha regalato dei momenti intensi attraverso l’interpretazione di 2 simboli stessi della lirica più amata, ovvero “Lucean le stelle” dalla Tosca e “Nessun Dorma” dalla Turandot, entrambe opere di Giacomo Puccini, insieme ad un brano propriamente natalizio come “Adeste Fidelis”.
Una vera e propria standing ovation è partita dal pubblico al termine dell’esibizione.
«Questo Festival – evidenzia Chiara Giordano – è nato dal desiderio autentico di far nascere qualcosa di nuovo e di valore, nonostante la perdurante pandemia. L’idea, subito accolta con entusiasmo dall’Amministrazione comunale, è quella di avviare per Catanzaro una nuova progettualità strategica per il marketing territoriale, in grado di coniugare lo spirito festoso di questo periodo dell’anno ed i repertori musicali che lo interpretano con una qualità artistica alta, accreditandosi quindi nello scenario festivaliero di più alto profilo e in quello dell’incoming più competitivo».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb