Ultimo aggiornamento alle 20:31
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

la lettera

“Antica Kroton”, progetto a rilento. A rischio i fondi Pac

Il dirigente dell’unità operativa complessa, Antonio Senatore, denuncia inefficienze e lentezze nelle procedure

Pubblicato il: 12/01/2022 – 17:27
di Gaetano Megna
“Antica Kroton”, progetto a rilento. A rischio i fondi Pac

CROTONE Va a rilento l’attività per la realizzazione del programma previsto dal progetto “Antica Kroton” e il dirigente dell’unità operativa complessa nominato dall’amministrazione comunale, Antonio Senatore, con una lettera inviata ieri, chiede l’intervento del segretario generale, del sindaco e degli assessori al Personale e alla Cultura. In ballo ci sono 61.700.000 euro di fondi Pac, che potrebbero ritornare indietro se gli interventi preventivati dalle schede, recentemente rimodulate, non dovessero essere realizzati nei tempi previsti. Senatore rende dotti i destinatari della sua missiva che «terminata la prima fase di avvio del programma, con l’elaborazione e trasmissione alla Regione, delle schede operative definitive propedeutiche alla sottoscrizione degli atti convenzionali, occorre procedere velocemente alla fase successiva propedeutica all’assegnazione degli incarichi di progettazione definitiva ed esecutiva».
Qualcuno al Comune, quindi, frena sul progetto e questo sta preoccupando Senatore. Tutto è fermo alla prima fase e Senatore, anche se nella lettera non lo scrive, ha individuato responsabilità precise non attribuibili completamente all’amministrazione comunale. La responsabilità del “tappo” , secondo Senatore, sarebbe, infatti, da attribuire al dirigente del settore finanziario, anche se nella lettera scrive che l’amministrazione comunale «non ha ancora provveduto a definire la dotazione organica necessaria per lo svolgimento delle attività».
Non è stato assegnato il personale necessario per portare a termine le attività previste e «né tanto meno è stata assegnata una ubicazione logistica con gli strumenti informatici minimi necessari». A Senatore è stato assegnato, senza ordine di servizio scritto, solo una dipendente amministrativa del settore Urbanistico,ma non ha un proprio ufficio o un computer per elaborare le attività. «Ad oggi – scrive Senatore – tutte le fasi sviluppate e regolarmente completate sono state svolte senza il supporto alcuno e con le proprie dotazioni informatiche». Senza personale e altri mezzi e strumenti «non potranno essere conseguiti gli obiettivi prefissati dal contratto di incarico dirigenziale». Non usa mezzi termini Senatore nel dire che se non ci sarà un cambio di rotta il progetto è destinato al fallimento. «Peraltro e non per ultimo – scrive ancora Senatore – si evidenzia che dopo oltre tre mesi dalla firma del contratto di incarico dirigenziale, non è stata ancora definita la retribuzione di posizione come prescritto dalle disposizioni contrattuali e come già evidenziato in sede di firma». Nella giornata di ieri della questione si era occupato la quarta commissione consiliare, che aveva sentito in audizione proprio Senatore. Secondo quanto riferito, durante i lavori della commissione ci sarebbero stati screzi tra alcuni rappresentanti della maggioranza e dell’opposizione. A lavori conclusi i rappresentanti della maggioranza, sempre secondo quanto riferito, si sarebbero trasferiti nella stanza del sindaco dove sarebbero continuati gli screzi, ma tra di loro. A dimostrazione del fatto che i ritardi denunciati per la realizzazione del progetto “Antica Kroton” non fanno dormire sonni tranquilli.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x