Ultimo aggiornamento alle 22:40
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

verso il voto

Comunali di Catanzaro, Boccia in arrivo per mettere le mani nel “ginepraio” Pd

Venerdì è atteso il big, che con Irto condurrà le trattative. Sul cammino dei dem e del centrosinistra però ancora tante incognite

Pubblicato il: 09/02/2022 – 20:47
Comunali di Catanzaro, Boccia in arrivo per mettere le mani nel “ginepraio” Pd

CATANZARO Il Pd riprende in mano il dossier Catanzaro puntando a premere sull’acceleratore dopo lo stallo delle ultime settimane. Nel fine settimana – probabilmente venerdì – è atteso nel capoluogo calabrese il responsabile nazionale enti locali del Nazareno, Francesco Boccia, che insieme al neo segretario regionale del partito Nicola Irto avrà l’incombenza di mettere le mani nel ginepraio catanzarese e possibilmente sbrogliarlo. Il vantaggio che per una volta i democrat e il centrosinistra sembravano aver accumulato rispetto al centrodestra di fatto è stato ormai dilapidato, tra tensioni, veti, fughe in avanti, tossine congressuali e auto-candididature favorite da un contesto politico assolutamente fuori controllo.

Il tavolo delle Comunali

Per questo adesso i plenipotenziari del Pd avrebbero deciso di aprire concretamente il tavolo sulle Comunali di Catanzaro, nella consapevolezza – dichiarata più volte dallo stesso Irto – che le elezioni nel capoluogo di regione sono una battaglia nazionale. A quanto si apprende da fonti accreditate, nella tappa catanzarese Boccia e Irto dovrebbero avere più confronti, anzitutto con le rappresentanze istituzionali del territorio come il deputato Antonio Viscomi, i consiglieri regionali Ernesto Alecci e Raffaele Mammoliti, con i segretari dei circoli democrat cittadini guidati dal coordinatore Salvatore Passafaro e forse con i candidati alla segreteria provinciale del partito, lo stesso Passafaro e Domenico Giampà: non è escluso che ci sia anche un contatto con i tre candidati sindaco di area che sono già da mesi settimane in campo con proposte civiche, i docenti universitari Nicola Fiorita e Valerio donato e l’avvocato Aldo Casalinuovo. Il livello di comunicazione tra tutti questi attori in scena sembra sia minimo, da qui la necessità per Boccia e Irto di farsi un’idea su come muoversi in vista delle Comunali di Catanzaro, nelle quali comunque i dem e il centrosinistra stavolta si presentano competitivi.

Le incognite sul cammino del Pd

Ma non sarà facile decrittare la situazione. Poco prima di Natale l’assemblea cittadina del Pd ha espresso un orientamento in favore della candidatura di Fiorita, trasmettendolo al Nazareno, che inizialmente l’avrebbe assecondato anche se non ufficialmente, e su questa linea si è attestato il “Nuovo Centrosinistra” catanzarese comprensivo anche del Movimento 5 Stelle. Solo che nel frattempo sono intervenuti fatti nuovi che hanno indotto il Pd a “congelare” il dossier Catanzaro. In particolare la discesa in campo di Donato e Casalinuovo, che hanno oggettivamente sgranato il campo democrat, soprattutto la prima, quella di Donato, che tra l’altro sta dimostrando una certa forza espansiva – anche nel campo del centrodestra – che alcuni dirigenti del Pd avrebbero colto. In linea di massima – riferiscono i bene informati – l’opzione Fiorita avrebbe ancora un certo vantaggio a livello romano, ma ogni ragionamento in realtà sarebbe assolutamente aperto. Anche perché c’è da considerare una serie di fattori di non poco conto: il primo è il quadro nazionale, al momento fluttuante e indecifrabile, con l’alleanza Pd-M5S non più così granitica (se mai lo è stata…) a causa del caos totale in casa grillina. E inoltre, ci sono dinamiche territoriali che non aiutano a trovare la quadra necessaria anche per le Comunali. Il Pd provinciale si accinge a celebrare un congresso provinciale alquanto divisivo, e anche abbastanza velenoso – la polemica di giornata riguarda la creazione di sub collegi che starebbero creando forte tensione tra i candidati alla segreteria di federazione e rispettivi ultras – e queste scorie si sono già pesantemente riversate sulla discussione legata alle elezioni. Per tutti questi fattori Boccia e Irto avranno il loro bel da fare per regolare e far defluire il traffico catanzarese, notoriamente molto intenso. (a. cant.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x