Ultimo aggiornamento alle 1:55
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Il rogo

Un’altra “notte di fuoco” a Corigliano Rossano. A Crosia in fiamme l’auto dell’assessore Greco

Doppio intervento dei vigili del fuoco nella zona. Il sindaco di Crosia Russo: «Consiglio comunale sull’emergenza sicurezza»

Pubblicato il: 07/03/2022 – 7:03
Un’altra “notte di fuoco” a Corigliano Rossano. A Crosia in fiamme l’auto dell’assessore Greco

CORIGLIANO ROSSANO Un’altra “notte di fuoco” a Corigliano Rossano. Un’auto, una Fiat Panda, è stata avvolta dalle fiamme, poco dopo la mezzanotte, mentre era parcheggiata in via Pola, allo scalo di Rossano.
Sul posto sono intervenuti una squadra dei vigili del fuoco del distaccamento di viale dei Normanni che ha prontamente sedato l’incendio e le forze dell’ordine. Non sarebbero state ritrovate tracce di dolo, ma non si esclude che le indagini possano tendere anche in quella direzione. Si tratta del sedicesimo mezzo andato bruciato in città dall’inizio dell’anno.
Un’altra squadra, contemporaneamente, è intervenuta a Mirto, popolosa frazione di Crosia, nell’hinterland di Corigliano Rossano. In questo caso ad andare in fiamme l’auto dell’assessore comunale all’Urbanistica, Giovanni Greco

I vigili del fuoco hanno estinto le fiamme che si sono propagate su un’altra auto, una Opel Corsa che era parcheggiata in via Pietro Nenni. Anche in questo caso non sarebbe stata ritrovato alcun innesco. Sul posto anche i carabinieri per le indagini del caso.

Il sindaco di Crosia: «Consiglio comunale sull’emergenza sicurezza»

«Non possiamo che esprime preoccupazione per quanto accaduto stanotte e lanciare un appello forte al Prefetto e, quindi, allo Stato affinché intensifichi i controlli e la presenza delle Forze dell’Ordine sul territorio comunale». È quanto dichiarano il sindaco Antonio Russo e l’Amministrazione comunale di Crosia solidarizzando con l’assessore all’Urbanistica, Giovanni Greco, che nella scorsa notte ha subito l’incendio della propria autovettura proprio in prossimità della sua abitazione. «Confidiamo nel lavoro d’indagine dei Carabinieri – dicono – per fare luce sull’esatta circostanza ed eventuali responsabilità del rogo che stanotte ha colpito un amministratore della nostra città. Ad ogni modo è un evento che non può passare inosservato».
«Nei prossimi giorni – aggiunge il sindaco che ha già convocato una riunione di Giunta straordinaria per fare sentire forte la vicinanza all’Assessore Greco – chiederò formalmente al Prefetto un intervento forte affinché il Governo pianifichi un intervento concreto a tutela della popolazione da parte del Ministero dell’Interno. Stanotte con l’incendio dell’autovettura dell’assessore Giovanni Greco la nostra comunità ha subito il contraccolpo di quello che potrebbe rivelarsi un’azione vandalica e criminale. Non ne siamo ancora certi e saranno gli inquirenti a dirlo. Sicuramente, abbiamo bisogno di una maggiore presenza solida di forze dell’ordine. Lo abbiamo chiesto più volte negli ultimi mesi, invitando il Ministero della Difesa a valutare la necessità di elevare la stazione di Mirto a Tenenza dei Carabinieri, considerata la vastità e la strategicità del territorio. Inoltre, chiederò al Prefetto che venga portato a finanziamento il progetto di videosorveglianza comunale, già predisposto e presentato nei mesi scorsi, così da poter aumentare il controllo nell’intero territorio comunale. I cittadini hanno bisogno di sicurezza e di sentirsi tutelati dallo Stato. Ho già sentito Giovanni Greco facendogli sentire la vicinanza di tutta dell’Amministrazione comunale e dell’intera comunità di Mirto Crosia, così come nei giorni scorsi avevo portato l’attestato di solidarietà ad un altro cittadino di Crosia che era stato vittima di un simile atto vandalico».
Intanto, per la prossima settimana è prevista la convocazione di un Consiglio comunale che discuterà, tra gli altri punti all’ordine del giorno, anche della questione sicurezza in città. (lu.la.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x