Ultimo aggiornamento alle 21:01
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’incontro

Ucraina, il prefetto di Cosenza riceve delegazione Unicef

Al centro dell’incontro «l’ondata migratoria che interessa anche il nostro Paese e l’attività del Fondo delle Nazioni unite per l’Infanzia»

Pubblicato il: 15/03/2022 – 20:56
Ucraina, il prefetto di Cosenza riceve delegazione Unicef

COSENZA Una delegazione del Comitato provinciale di Cosenza per l’Unicef è stata ricevuta dal prefetto di Cosenza, Vittoria Ciaramella. «Al centro del cordiale incontro – riferisce un comunicato dell’Unicef di Cosenza – la crisi in Ucraina e le sue drammatiche conseguenze, tra cui l’ondata migratoria che interessa anche il nostro Paese e l’attività del Fondo delle Nazioni unite per l’Infanzia. Grande preoccupazione è stata espressa in relazione ai tanti bambini, anche non accompagnati, che giungeranno sui territori. Un fenomeno in evoluzione e dai numeri in continuo aumento che rende necessario concentrare ogni sforzo per un’accoglienza proficua che avrà un impatto significativo anche sui servizi sanitari ed educativi».
“Il prefetto Ciaramella – é detto ancora nella nota – si è soffermata sulle attività che l’ufficio territoriale del Governo sta portando avanti sulla base delle direttive ministeriali pervenute e si è dette fiducioso per l’impegno profuso con tutti gli enti coinvolti a più livelli per la gestione dell’emergenza e per il grande spirito solidaristico che sta registrando nella popolazione e nelle associazioni presenti sul territorio. La presidente del Comitato provinciale dell’Unicef, Monica Perri,
accompagnata dalla segretaria Ida Mancuso e dalle volontarie Rosina Chimenti, Gabriella Coscarella ed Elena Mittembergher, presente anche la responsabile delle Relazioni con la stampa della prefettura Antonella Vecchio, si è soffermata sul lavoro che stanno realizzando i volontari dell’organizzazione umanitaria in Ucraina ed ai confini con gli altri Stati. Lavoro che consiste nel portare aiuti, medicine, alimenti, pastiglie per potabilizzazione acqua, vaccini, kit sanitari e per l’igiene, e nell’assistere bambini e famiglie sia per le operazioni di trasferimento in altri paesi che in termini di supporto psicologico». A conclusione dell’incontro la delegazione dell’Unicef ha donato
al prefetto Ciaramella una pigotta, bambola simbolo del Fondo delle Nazioni unite per l’infanzia, ed una copia della convenzione sui Diritti dei bambini.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x