Ultimo aggiornamento alle 21:15
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Sanità

Misiti: «Necessaria la riforma dell’emergenza-urgenza»

Il deputato ha presentato una proposta di legge: «Sia sistema integrato tra ospedale e territorio che riconosce ruoli e premialità al personale»

Pubblicato il: 18/05/2022 – 14:24
Misiti: «Necessaria la riforma dell’emergenza-urgenza»

CATANZARO «Il percorso dell’Emergenza Urgenza sanitaria è stato ed è un problema importante, è il primo dei problemi con i quali i cittadini nel momento improvviso del bisogno si confrontano quando entrano in contatto con il pianeta sanitario. Per anni è stato dibattuto e affrontato in modo superficiale dalla politica e dagli amministratori prestati a questo pianeta, colpiti ed entusiasti solo dalla loro “capacità” di ridurre i costi e tagliare le spese. In molti hanno proposto soluzioni più o meno volte a creare un percorso virtuoso ed anche risolutivo, secondo alcuni punti di vista, ma nessuno ha, di fatto, cercato di risolvere il problema con l’obbiettivo di offrire un servizio a tutela della salute di chi sta male all’improvviso, ma anche di chi ci lavora tutti i giorni e si spende per la salute dei cittadini». Lo afferma in una nota Massimo Misiti, deputato del Movimento 5 Stelle.
«La presunzione – prosegue – non mi appartiene, e per questo da più tempo ho cercato di arricchire le mie conoscenze, grazie al contributo dei colleghi medici, e non solo di tutta Italia, e dopo svariati confronti e consigli, sono riuscito a presentare un Pdl sulla riforma dell’emergenza urgenza. Da tempo sono cronaca quotidiana, con pagine e pagine di giornali, le grandi difficoltà che esistono nei pronto soccorso italiani, per non parlare di quelli calabresi, con gravi carenze di medici e di infermieri. Così com’è noto lo scarica barile tra chi amministra nell’ormai strutturato ping pong Stato-Regione. Ma il quotidiano registra sempre meno personale disposto a lavorare nell’emergenza/urgenza, posti di formazione nella specializzazione di medicina di emergenza che vanno deserti, medici e infermieri quotidianamente malmenati e percossi nei pronto soccorso, alcuni studi legali che fomentano il contenzioso e fanno aumentare le spese delle Aziende sanitarie costrette a difendersi in cause intentate, talvolta, anche con dolo. Mi sono ritrovato a dare suggerimenti, sul territorio calabrese, come nel caso della gestione del momento emergenziale legato al Covid 19, suggerimenti che hanno contribuito a mantenere circoscritto il numero dei contagi; ho più volte indicato possibili soluzioni sulla gestione delle strutture ospedaliere calabresi e su come poter agire in modo trasparente e legale per favorire aperture di ospedali chiusi, (una delle soluzioni anni fa proposta è stata adottata ieri dal presidente Occhiuto e permetterà di inserire l’ospedale di Praia a Mare nel circuito degli ospedali), e sarà mia cura, appena possibile, informare i cittadini calabresi di quanto ho potuto fare».
«Intanto – conclude Misiti – voglio rendere pubblica la mia proposta di legge che è stata pubblicata ieri alla Camera dei deputati che intende riformare l’emergenza Urgenza con il riconoscimento del dipartimento dell’Emergenza/Urgenza, del sistema integrato tra ospedale e territorio e che riconosce ruoli e premialità per il personale. Una soluzione che è possibile tradurre subito in azione concreta».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x