Ultimo aggiornamento alle 22:14
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

LA VISITA

Sanità, Costa promuove la Calabria: «Siamo sulla strada giusta, presto la fine del commissariamento» – VIDEO

Il sottosegretario alla Salute incontra Occhiuto. «Fondamentale sfruttare il Pnrr, sulle assunzioni la politica deve rendere attrattiva la Calabria»

Pubblicato il: 06/06/2022 – 14:46
Sanità, Costa promuove la Calabria: «Siamo sulla strada giusta, presto la fine del commissariamento» – VIDEO

CATANZARO «È doverosa la presenza dello Stato per testimoniare ancora una volta la vicinanza e la gratitudine a tutto il personale sanitario, dopo due anni e mezzo complicati e difficili». Lo ha detto il sottosegretario alla Salute Andrea Costa parlando con i giornalisti nella sede della Regione, a margine dell’incontro con il governatore e commissario della sanità Roberto Occhiuto.
Costa ha anzitutto spiegato il motivo della sua visita odierna in Calabria. «Anche se siamo di fronte a uno scenario migliore, credo che sia giusto continuare a essere presenti sul territorio per condividere percorsi insieme agli enti locali, in questo caso insieme al presidente della Regione Occhiuto, perché abbiamo una grande opportunità e una grande occasione, i fondi del Pnrr. Rappresentano l’occasione per offrire i giusti servizi ai cittadini in un percorso condiviso e di piena collaborazione. Il governo – ha ricordato il sottosegretario alla Sanità – ha posto il 30 giugno come termine alle Regioni per presentare tutti gli investimenti relativi al Pnrr, su questa tempistica ovviamente ci raccorderemo e da lì inizierà un percorso per mettere a terra queste risorse importanti anche per la Calabria».
Per Costa «la sfida del Pnrr è legata anche alla tempistica della messa a terra delle risorse, ma siamo convinti che le Regioni e gli enti locali saranno insieme a noi protagonisti e sapranno cogliere questa grande opportunità. Credo che la pandemia ci abbia insegnato che le grandi sfide si affrontano facendo squadra, ed in questo caso siamo davanti a una grande sfida: provare a disegnare un nuovo sistema sanitario, una sanità che si prenda cura della malattia ed anche della persona, e quindi con investimenti che potenzieranno la medicina del territorio e avvicineranno i servizi ai cittadini. Una sfida nella quale – ha rilevato il sottosegretario – ognuno di noi deve sentirsi protagonista».

«Riapertura degli ospedali, le risorse ci sono»

Per il sottosegretario «la Calabria è una regione che dal punto di vista morfologico ha certamente bisogno di incrementare i servizi sul territorio, e quindi sono convinto che la Regione saprà pianificare in base a quelle che sono le esigenze, anche sul piano delle infrastrutture. Quindi oggi le risorse le abbiamo e sono convinto che sapremo coglierle al meglio mettendo al centro il cittadino con i suoi bisogni. Io in Calabria ho trovato sempre tante eccellenze e tante competenze, un personale entusiasta del proprio lavoro. Dobbiamo forse lavorare insieme per metterli nelle condizioni di lavorare al meglio ed esprimersi ancora al meglio, quindi l’occasione è quella per raccogliere le istanze e le richieste e per mostrare a loro gratitudine».

«La Calabria deve creare le condizioni per attrarre i medici»

«Ovviamente – ha sostenuto Costa sul tema delle assunzioni – riguarda tutta l’Italia, su questo il governo ha cercato di mettere a disposizione risorse e aumentare le risorse a disposizione. È un percorso che richiede tempo. Dobbiamo anche trovare soluzioni che ci permettano di affrontare il presente, in attesa che le scelte ci diano i risultati. Qui dobbiamo provare a creare dei contesti per far tornare a essere attrattivi i territori come la Calabria e altre realtà del Paese. Credo che la politica debba fare uno sforzo per trovare soluzioni in modo da creare attrattività, nella consapevolezza che poter disporre del personale è l’atto fondamentale. I buoni ospedali, i grandi ospedali richiedono grande personale, quello è l’obiettivo e quindi – ha rimarcato il sottosegretario alla Salute – dobbiamo individuare le condizioni affinché anche i medici si sentano attratti a venire a lavorare in Calabria».

«Il commissariamento? Dobbiamo tornare alla normalità»

Costa infine ha risposto così ai cronisti che gli hanno chiesto una tempistica sulla possibile fine del commissariamento della sanità calabrese: «Ho sempre sostenuto che dobbiamo tornare all’ordinarietà, dobbiamo permettere agli enti locali, ai calabresi e a chi ha avuto la fiducia dei cittadini di poter tornare a pianificare e a programmare. È questo l’obiettivo che stiamo perseguendo. Mi sembra che il percorso avviato sia un percorso positivo, che abbia già dato risultati positivi, quindi siamo certamente sulla strada giusta. Sono convinto – ha concluso il sottosegretario – che a breve arriveremo anche a creare quelle condizioni». (a. cant.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x