Ultimo aggiornamento alle 20:45
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

L’evento

Crotone, Voce riapre le porte del Castello ai turisti: «È il giorno della festa, basta polemiche» – VIDEO

A quattro anni dalla chiusura della fortezza per la presenza di materiali radioattivi, il bene sarà nuovamente fruibile 2 giorni a settimana

Pubblicato il: 12/08/2022 – 13:57
Crotone, Voce riapre le porte del Castello ai turisti: «È il giorno della festa, basta polemiche» – VIDEO

CROTONE «È il giorno della festa che la città aspettava da quattro lunghi anni, la riapertura del Castello Carlo V e la sua restituzione di oggi alla comunità sono un fatto reale». È stato il sindaco di Crotone, Vincenzo Voce, questa mattina ad accogliere nella fortezza medievale i primi turisti che hanno avuto la fortuna di varcare la soglia al bene monumentale. Con lui presenti anche gli assessori Rachele Via e Gianni Pitingolo.
Accade 4 anni, 3 mesi e 6 giorni dopo la chiusura del bene medievale. Era il 6 aprile del 2018, quando il sindaco di allora Ugo Pugliese decise, attraverso un’altra ordinanza, l’inibizione all’accesso a seguito di una segnalazione inviata dalla senatrice Margherita Corrado che parlava del ritrovamento di un «materiale di colore grigio-celeste, con forti analogie visive con la fosforite» presente in alcune aree all’interno della fortificazione. Le analisi confermarono poi valori anomali di radioattività ambientale derivanti dalla presenza di meta silicati contenenti Tenorm nell’area compresa fra l’ex Caserma Campana e l’ex Caserma Sotto Campana. Si tratta, in buona sostanza, di scarti della lavorazione provenienti dalle ex fabbriche. Quei materiali radioattivi finirono nel versante sud della fortezza all’inizio degli anni ’70 dopo che, in ragione del crollo del muro originale della fortezza (avvenuto a cavallo del 1959), il Genio Civile lo ricostruì, utilizzando come riempimento le scorie erroneamente credute inerti.

Dopo il responso delle analisi effettuate da Arpacal e la “miracolosa” introduzione di transenne che delimitano l’accesso alle aree in cui è accertata la presenza del Tenorm, la fortezza riapre.
La riapertura riguarda i luoghi consentiti dalle prescrizioni previste dalla Commissione prefettizia. L’amministrazione ha già predisposto un avviso pubblico destinato agli enti e le associazioni senza scopo di lucro, pubblicato sul sito dell’Ente per affidare visite guidate e alla promozione di iniziative nel Castello – Fortezza. Avviso che ha come scadenza il prossimo 25 agosto.
Nel frattempo, però, che le procedure si completino, l’amministrazione, con proprio personale, garantirà l’apertura del maniero il martedì e giovedì di ogni settimana dalle ore 9 alle ore 12.00 e in occasione degli arrivi delle navi da crociera in città.
«Questa giornata – ha detto il sindaco Voce – segna comunque un passo decisivo. Adesso non si potrà più parlare di Castello chiuso, una frase che rappresentava una offesa per l’intera comunità. Gli uffici hanno lavorato con intensità, gli enti interessati a partire dalla Prefettura e dalla Soprintendenza hanno dimostrato sensibilità istituzionale e attenzione. Si è fatto gioco di squadra – ha detto ancora il sindaco -, anche con il Consiglio comunale e con le tante associazioni che meritoriamente si sono dimostrare partecipi di questo percorso e della finalità raggiunta che era il nostro prioritario obiettivo. Oggi non è un giorno di polemiche ma di festa, di festa per l’intera città. Alcune gratuite strumentalizzazioni lasciano il posto al risultato odierno. Ed è questo quello che conta», ha concluso il sindaco Voce.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x