Ultimo aggiornamento alle 17:40
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Il contributo

«Si prosegua la missione di Natuzza»

Natuzza l’ha attesa anni e l’ha vista dal Cielo. La consacrazione della chiesa “Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime”, e di tutto ciò che lei aveva già visto all’età di sei anni, si è mat…

Pubblicato il: 23/08/2022 – 10:32
di Vincenzo Caserta*
«Si prosegua la missione di Natuzza»

Natuzza l’ha attesa anni e l’ha vista dal Cielo. La consacrazione della chiesa “Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime”, e di tutto ciò che lei aveva già visto all’età di sei anni, si è materializzata sabato 6 agosto 2022. La chiesa è stata consacrata da un giovane vescovo, S.E. Attilio Nostro, che tra l’altro proprio quel giorno celebrava il suo compleanno.
Tra le note più significative della giornata, quel senso di soddisfazione avvertito da tutti i partecipanti, e non solo, per l’importanza che una nuova cattedrale occupa nella nostra regione, ed in particolare nella diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea, dedicata al costante richiamo della Madonna e della salvezza del mondo intero. Sì, del mondo intero, perché Natuzza è un bene universale di tutti e non ha confini. La sua grandezza l’abbiamo vissuta, così come il suo sostegno continuo ai deboli ed ai fedeli bisognosi, alle categorie in difficoltà, ai detenuti che andava a trovare per offrire loro sollievo alle sofferenze. Gesti riconosciuti dagli stessi carcerati che durante la cerimonia hanno consegnato al Vescovo una immagine di Natuzza da loro scolpita.
Un momento di intensa umanità sociale, vissuto da tutti i presenti con grande emozione. Natuzza aveva una qualità fondamentale che in vita manifestava ogni giorno: la vicinanza alle persone che avevano problemi, a cui offriva conforto.
Quella capacità di ascolto è come se si manifestasse ancora oggi ed in molti hanno avvertito la sua spiritualità nel corso dell’inaugurazione della nuova chiesa. L’hanno percepita i celebranti, i fedeli devoti alla figura ed ai carismi di Natuzza ed aleggiava su chi continua ad impegnare il proprio tempo per aiutare gli altri e ad offrire un contributo, anche piccolo, per opere che rappresentano significative tessere del mosaico che appare sull’altare. E questa è la giusta via per realizzare quanto ancora necessita alla cittadella di Natuzza, quei servizi che ha sempre desiderato nel solo intento di accogliere chi ha bisogno e deve essere assistito e sostenuto.
Il mio è un appello rivolto a tutti gli uomini di buona volontà ed alla fondazione, affinché promuova ogni azione utile al benessere collettivo, assolvendo alla missione con il solito impegno quotidiano, con il supporto della Diocesi e della tenacia di padre Michele, figura che ha raccolto più di ogni altro il messaggio e la testimonianza lasciataci in eredità da Mamma Natuzza.

già dirigente della Regione Calabria*

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x