Ultimo aggiornamento alle 23:17
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

La vicenda

«No alla presentazione del libro di Malena ad Acri», scoppia la polemica per l’arrivo della pornostar

Il sindacato delle Famiglie e il Garante dell’Infanzia Marziale chiedono l’azzeramento dell’evento: «Turba i soggetti più fragili»

Pubblicato il: 03/11/2022 – 18:36
«No alla presentazione del libro di Malena ad Acri», scoppia la polemica per l’arrivo della pornostar

ACRI «Raccolgo certamente l’invito rivoltomi dal Sidef (Sindacato delle Famiglie) a prendere posizione sulla manifestazione di Acri che vede protagonista la pornostar Malena, non certo perché io possieda strumenti per impedire che ciò avvenga, ma per rilevare come nel momento storico in cui c’è bisogno di impartire massicce lezioni di educazione sessuale alle giovanissime generazioni, c’è chi invece veste di “cultura” l’esatto opposto dell’educazione, che è la pornografia». Così anche il Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Calabria, Antonio Marziale prende posizione contro la presentazione programmata per 13 novembre, del libro dell’ex pornodiva pugliese ad Acri. Un volume autobiografico dal titolo “Pura” (edito dalla Mondadori) che è in programma al festival Cineincontriamoci di Acri. Il garante sostiene dunque la battaglia lanciata dal sindacato delle famiglie.

Il sindacato contro l’evento

«L’Italia – si legge in una nota a firma del presidente Sidef, Marco Piccolo – è fra i pochi paesi in Europa che – di fatto – non impedisce ai minori di 18 anni di accedere a materiale pornografico. Il risultato – aggiunge – è che la pornografia dilaga tra bambini e ragazzi con danni psicologici gravissimi e irreparabili alla loro affettività e alla loro sessualità. Il risultato – incalza – è quell’oggettificazione sessuale della donna che si ritrova poi in tante forme di violenza».
Per il sindacato della Famiglia, quindi, è una «sorpresa» come Comune di Acri, Pro Loco Acri, Lions Club Acri, Rotary club Acri, «promuovano col loro patrocinio una manifestazione “culturale” che vede protagonista alla nota pornostar italiana: Filomena Mastromarino, detta Malena».
Il Sidef, dunque, auspica «che le famiglie di Acri, il mondo della vera cultura e dell’istruzione, indignati, si oppongano a questa squallida operazione commerciale – si legge ancora nella nota – che serve solo a promuovere ulteriormente la pornografia» e invoca l’intervento del Garante per l’Infanzia. «Speriamo – dice Piccolo -che Antonio Marziale intervenga presso la Regione e le altre istituzioni, per impedire questa squallida e pericolosa manifestazione».

Appello raccolto da Marziale


«Nella nota del Sidef – risponde all’appello Marziale – leggo con sorpresa che a patrocinare siano, oltre alla locale Pro Loco, anche i Lions ed i Rotary Club, alle cui file appartengo essendo stato insignito del premio Paul Harris e del premio Melvin Jones. Sono organizzazioni filantropiche robuste, sane e sanno perfettamente che la pornografia è da considerarsi “subcultura” inficiante un corretto sviluppo psico-sessuale dei soggetti in età evolutiva».
«Mi associo alla richiesta del Sidef – conclude il Garante – e chiedo ai patrocinatori di ripensarci, lungi da pensieri moralistici o censori, ma per aiutare le agenzie di socializzazione, quali scuola e famiglia, a sentirsi appoggiate nel loro difficilissimo cammino educativo e non già inficiate da un mondo collaterale, che vestendo di “cultura” la pornografia contribuirebbe a rendere autorevole un fenomeno la cui normalizzazione può produrre soltanto danni e basterebbe dialogare con gli psicoterapeuti per conoscere i dati relativi a quanti minorenni sono in cura proprio a causa di disturbi psicosessuali indotti dalla pornografia».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x