Ultimo aggiornamento alle 0:20
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

La visita

Sgarbi a Reggio: «Bronzi opere straordinarie. Quelli di San Casciano imparagonabili»

Il sottosegretario alla Cultura è intervenuto al Museo archeologico in un evento celebrativo. E sul Ponte sullo Stretto: «Idea fantastica»

Pubblicato il: 10/11/2022 – 13:31
Sgarbi a Reggio: «Bronzi opere straordinarie. Quelli di San Casciano imparagonabili»

REGGIO CALABRIA «I Bronzi di Riace oggi festeggiano il loro cinquantesimo anno con una festa del cielo che è il ritrovamento sotto terra dei bronzi di San Casciano. È un omaggio dell’inferiore al superiore». Lo ha detto Vittorio Sgarbi, sottosegretario alla Cultura, a margine di un convegno sui Bronzi di Riace al Museo archeologico nazionale di Reggio Calabria, rispondendo a una domanda sul ritrovamento delle statue di bronzo a San Casciano dei Bagni, in Toscana. Per Sgarbi, «la scoperta è importantissima». «Faremo un museo a San Casciano, cosa che non è stata fatta per Riace», ha detto. Però «dire che sono come i Bronzi di Riace – ha poi aggiunto – è un’eresia perché non c’è possibilità di paragone. Sono un umile omaggio della storia ai capolavori assoluti che i Bronzi rappresentano».
«Preso atto che il museo è formidabile e che i Bronzi sono straordinari – ha aggiunto in riferimento alle due statue custodite a Reggio Calabria -, occorre dire che la loro importanza è imparagonabile ai bronzi di San Casciano Bagni. Sono sicuramente opere importanti ma di valore e qualità di gran lunga meno significativi».
Per Sgarbi è «certamente una scoperta» ma «sono cose incomparabili come è incomparabile il mondo greco a quello romano rispetto all’importanza e all’invenzione». «I Bronzi di Riace – ha detto il sottosegretario – sono tra le opere più alte espresse dalla civiltà antica, i bronzi di San Casciano sono opere di produzione e di qualità media. Non c’è possibilità di paragone fra le due scoperte», ha aggiunto.

«Ponte sullo Stretto? Idea meravigliosa»

«Mi auguro che il Governo riesca a realizzare il sogno del Ponte sullo Stretto. Sono assolutamente sereno e mi sono candidato ad inaugurare il primo pilone che metteranno in opera. La mia posizione è del tutto atarassica, nel senso che se Salvini lo vuole, si farà. Io non ho niente da dire». Lo ha detto il sottosegretario alla Cultura. Vittorio Sgarbi, rispondendo a Reggio Calabria ad una domanda sul Ponte sullo Stretto. «Non voglio entrare – ha aggiunto Sgarbi – nel campo di un altro ministro, il quale mi ha già minacciato dicendo: “Se tu parli del ponte, io parlerò di cultura”. E quindi, non volendo costringere Salvini a contestarmi sui piani che sono di mia competenza, io ritengo che il Ponte sia un’ottima idea, una meravigliosa idea. Nulla da dire».

«Abbattere San Siro idea grottesca»

«Mentre la Calabria è all’avanguardia sui Bronzi, Milano si pone alla retroguardia con questa idea grottesca di abbattere lo stadio di San Siro. Non si farà». Ha detto poi Sgarbi parlando con i giornalisti a margine di un convegno sui Bronzi di Riace al Museo archeologico nazionale di Reggio Calabria. «Se c’è un luogo in cui la Calabria è all’avanguardia è la tutela dei Bronzi», ha evidenziato Sgarbi. «Se Milano vuole porsi in una posizione di retroguardia pensando di abbattere lo stadio di San Siro contro la volontà di tutti, da destra a sinistra, e soltanto per volontà di alcuni imprenditori – ha continuato -, io ho detto in nome del codice dei beni culturali che non si potrà abbattere non perché sia un monumento di particolare rilevanza rispetto alle testimonianze degli anni ’20 ma rispetto al valore immateriale, simbolico, storico. Lo stadio di San Siro è nella memoria dei tifosi, dei calciatori, è un bene spirituale ed è la sua storia che va preservata», ha aggiunto. «In Calabria – ha detto – l’Unesco ha dato l’indicazione di patrimonio dell’umanità a Palmi per la macchina a spalla detta Varia, insieme a quelle di Nola, Sassari e Viterbo. È evidente che la macchina a spalla non è un monumento in sé ma è un monumento la spiritualità che essa rappresenta. Lo stesso principio che ha portato l’Unesco a indicare patrimonio dell’umanità immateriale queste macchine – ha aggiunto – è quello con cui noi dovremmo agire per lo stadio di San Siro. È un bene immateriale dello spirito dei tifosi».

Atteso al museo di Sibari

«Il Sottosegretario di Stato al Ministero della Cultura Vittorio Sgarbi ha annunciato che farà una visita – non prevista e non annunciata – al Museo di Sibari al cui termine terrà un punto stampa. Lo stesso è previsto approssimativamente per le ore 18/18:15 nella sala convegni del modulo Ippodameo». Lo riporta una nota del Parco Archeologico di Sibari.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x