Ultimo aggiornamento alle 18:43
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

la riunione

Corigliano Rossano, si risveglia l’anima “antifusionista”. Il Cra: «Puntiamo ad una proposta di legge di iniziativa popolare»

L’obiettivo degli antifusionisti è quello di giungere al referendum consultivo. «A quel punto la Regione dovrà ascoltarci»

Pubblicato il: 20/11/2022 – 13:53
Corigliano Rossano, si risveglia l’anima “antifusionista”. Il Cra: «Puntiamo ad una proposta di legge di iniziativa popolare»

CORIGLIANO ROSSANO L’anima antifusionista della città di Corigliano Rossano proverà a ritagliarsi i suoi spazi con l’obiettivo di tornare alle origini.
Nella serata di ieri il “Comitato per il ritorno all’autonomia” si è riunito per fare il punto sulla situazione e spiegare quale sarà la via da percorrere per giungere alla scissione.
Sentimenti certamente alimentati dalla guida politica della città che non governa il processo ma lo subisce.
«Abbiamo avviato l’iter amministrativo – spiega Mario Gallina, già amministratore comunale di Corigliano, alla guida del movimento – che si concluderà con la presentazione di una proposta legge popolare, sulla base di cinquemila firme che raccoglieremo. La legge, infatti, prevede che i comuni si possano scindere purché nascano enti locali superiori a 10mila abitanti. Sull’argomento abbiamo coinvolto tecnici e persone che la pensano come noi. Si tratta – spiega Gallina – di un’iniziativa popolare che nasce dal basso, al contrario della fusione, venuta dai vertici. I cittadini si stanno rendendo conto che questa fusione non funziona e si esprimeranno con l’intento di tornare indietro».
E sarebbe la prima volta in Italia. «Abbiamo iniziato l’iter burocratico, siamo andati in Regione e siamo alla fase della raccolta delle firme. Dopodiché punteremo all’indizione del referendum consultivo, come avvenuto per la fusione. Il consiglio regionale potrebbe anche non assecondare le nostre richieste – sottolinea ancora Gallina – ma se la città si esprimesse favorevolmente, a quel punto dovrebbe considerare la decisione dei cittadini. Alla riunione – conclude – ha partecipato tanta gente interessata e una cosa è certa: non stiamo improvvisando niente». (lu. la.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x