Ultimo aggiornamento alle 16:55
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

le nomine

Asp di Crotone, il commiato di Sperlì. «Della sostituzione ho saputo dalla stampa»

L’incontro con i medici per i saluti tra commozione e un pizzico di amarezza. I progetti ancora da concludere nell’Azienda

Pubblicato il: 08/12/2022 – 17:22
di Gaetano Megna
Asp di Crotone, il commiato di Sperlì. «Della sostituzione ho saputo dalla stampa»

CROTONE È stato sostituito e ha appreso la notizia dalla stampa. È successo al commissario dell’Azienda sanitaria provinciale di Crotone, Domenico Sperlì. Questo almeno sarebbe emerso nell’incontro di commiato con i primari dell’ospedale “San Giovanni di Dio”, convocato da Sperlì, e tenutosi nella sala biblioteca del nosocomio pitagorico, nel primo pomeriggio di ieri. Secondo quanto è stato possibile apprendere, Sperlì ha fatto riferimento alla scarsa sensibilità della Regione Calabria, perché alcuni dei presenti avrebbero chiesto quando sarebbe sarebbe avvenuto il cambio della guardia alla guida dell’Asp. A questa domanda, Sperlì avrebbe risposto: «Non so nulla e ho appreso, come voi, dalla stampa di essere stato sostituito».
Sempre secondo quanto riferito, l’incontro di saluto con i primari è stato commovente. Sperlì si è emozionato e non è riuscito a trattenere le lacrime. E non sarebbe stato nemmeno l’unico a lasciarsi prendere dalla commozione. Il commissario, convocando un incontro non usuale, ha voluto ringraziare tutti «per l’apporto dato nella gestione della sanità della provincia di Crotone». Ha definito l’esperienza alla guida dell’Asp pitagorica molto positiva per «i rapporti che si sono creati» che «sono serviti ad arricchire il suo patrimonio personale». Lascia, quindi, con rammarico l’incarico, perché «prima di andare via da Crotone avrebbe voluto portare a termine alcuni dei progetti avviati durante i due anni alla guida dell’Azienda». Progetti che dovrebbero cambiare la storia della qualità della sanità che, nel prossimo futuro, sarà erogata all’utenza pitagorica: apertura dell’Emodinamica, la costruzione del nuovo pronto soccorso e la ristrutturazione logistica dei reparti ospedalieri.
In particolare la costruzione del nuovo pronto soccorso dovrebbe rappresentare una svolta importante, considerato le condizioni in cui versa l’attuale struttura e i disagi che gli utenti sono costretti a subire quando si recano in ospedale. In verità i lavori erano partiti e sono stati bloccati dal ritrovamento di sostanze provenienti dalle attività industriali, che sprigionano Tenorm. Non è il primo ritrovamento con presenza di Tenorm che avviene a Crotone. La soluzione, in altre situazioni c’è stata, e si spera che anche per la ripresa dei lavori del pronto soccorso non dovrebbe tardare di molto. Di questo si è detto convinto Sperlì, nell’incontro di ieri. Il commissario ha parlato anche del bilancio aziendale e della mobilità sanitaria che condiziona i conti dell’Asp. Crotone non ha solo una mobilità passiva (utenza che emigra presso strutture di altri territori), ma può contare anche sulla mobilità attiva (utenti di altre Asp che vengono nel crotonese). La mobilità attiva si registra grazie alla presenza di diverse Rsa, ma anche di strutture sanitarie private. Solo che la Regione Calabria, nell’esaminare i numeri del bilancio, non avrebbe voluto tenere conto delle somme che sono riconducibili all’utenza delle Rsa provenienti da altri territori. Probabilmente il cambio al vertice dell’Azienda pitagorica dovrebbe avvenire la prossima settimana: il posto di Sperlì sarà preso da Simona Carbone, originaria di Cosenza. Carbone vanta una collaborazione con l’Ufficio del commissario regionale al tempo del ticket Scura-Urbani e un impegno al ministero della Salute nell’ambito dei Lea. Sperlì, invece, dovrebbe tornare a fare il primario di pediatria a Cosenza. (redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x