Ultimo aggiornamento alle 12:04
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

sanità

Mammoliti: no alla chiusura del centro vaccinale al De Lellis a Catanzaro

Mammoliti: no alla chiusura del centro vaccinale al De Lellis a Catanzaro

Pubblicato il: 19/12/2022 – 16:32
Mammoliti: no alla chiusura del centro vaccinale al De Lellis a Catanzaro

CATANZARO Il consigliere regionale del Pd Raffaele Mammoliti ha presentato un’interrogazione con richiesta di risposta scritta al presidente della Regione Occhiuto, sulla possibile chiusura del centro vaccinale ubicato presso il presidio ospedaliero De Lellis facente parte dell’Ao  Pugliese Ciaccio di Catanzaro. “Giungono notizie in merito ad una prossima chiusura anche del centro vaccinale sito all’interno del presidio ospedaliero De Lellis che accoglie i reparti onco-ematologici dell’Azienda 0spedaliera Pugliese Ciaccio di Catanzaro. I centri vaccinali allestiti in Calabria – spiega Mammoliti nell’interrogazione – hanno avuto un ruolo fondamentale nella strategia di contrasto alla diffusione della pandemia da covid-19. La loro dislocazione ampiamente diffusa sul territorio regionale ha impresso una forte accelerazione alla campagna vaccinale, consentendo a tutti la possibilità di vaccinarsi con facilità e senza dover percorrere lunghe distanze. I centri vaccinali hanno, per così dire, portato il vaccino quasi a casa della gente. L’attuale tendenza a chiuderli, riducendone, drasticamente, il numero, non può essere guardata con favore. E ciò soprattutto alla luce della circostanza che, con l’approssimarsi della stagione invernale, si sta registrando un considerevole aumento dei casi di persone affette da covid-19 che, per essere efficacemente contrastato, non può bastare l’affidamento della vaccinazione alle sole farmacie. In particolare, il centro vaccinale collocato nel presidio ospedaliero De Lellis (presidio che fa parte dell’Azienda Ospedaliera Pugliese Ciaccio), per la sua vicinanza ai reparti onco-ematologici, ha rappresentato, anche, un punto di riferimento importantissimo per tutte quelle persone rese estremamente fragili dalle gravi patologie oncologiche di cui sono affette. A ciò  – prosegue il consigliere regionale del Pd – occorre aggiungere che il centro vaccinale di che trattasi (così come molti altri centri vaccinali della città di Catanzaro) non grava sul bilancio della sanità regionale. Pertanto, la chiusura di detto centro vaccinale si tradurrebbe nella eliminazione di un servizio che, oltre ad essere notevolmente utile alla collettività, è, anche, a costo zero”. Sulla scorta di queste premesse Mammoliti interroga il presidente della Giunta regionale, anche nella sua qualità di commissario ad acta per l’attuazione del Piano di rientro dal disavanzo del settore sanitario della Regione Calabria, “per sapere 1) se è vera la notizia in base alla quale sarebbe temporalmente vicina la chiusura del centro vaccinale sito all’interno del presidio ospedaliero De Lellis, presidio che accoglie i reparti onco-ematologici dell’Azienda ospedaliera Pugliese Ciaccio di Catanzaro; 2) quali utili ed urgenti iniziative intende adottare per scongiurare la chiusura del ridetto centro vaccinale e per, al contrario, rafforzarne e migliorarne il funzionamento”.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x