Ultimo aggiornamento alle 19:53
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

i dem verso il congresso

Il (nuovo) ritorno di Oliverio: valuto se iscrivermi al Pd, darò una mano in modo libero

L’ex presidente della Regione: «Il partito va ricostruito dalle fondamenta, Cuperlo è il leader giusto»

Pubblicato il: 13/01/2023 – 20:33
Il (nuovo) ritorno di Oliverio: valuto se iscrivermi al Pd, darò una mano in modo libero

LAMEZIA TERME «Non ho la tessera del Pd, mi ero distaccato anche se ho osservato da vicino e con attenzione le vicende politiche del Pd. La discesa in campo di Cuperlo mi ha sollecitato una riflessione, trattandosi di un dirigente di grande spessore, con una storia, una visione e soprattutto una stoffa culturale e politica». Lo ha detto l’ex presidente della Regione, Mario Oliverio, intervistato dai giornalisti a Lamezia Terme, dove ha partecipato all’incontro del candidato alla segreteria del Pd, Gianni Cuperlo, con dirigenti e militanti del partito e del centrosinistra calabresi. «Il Pd e la sinistra – ha proseguito Oliverio – vivono un momento drammatico, dopo le sconfitte degli ultimi anni è in confusione, Cuperlo è il dirigente che proprio per le sue qualità meglio degli altri – che pure sono qualificati e Bonaccini è un mio amico – può avviare questa opera di ricostruzione. Ricostruire: questo è il tema». 

«Ricostruire il partito dalle fondamenta»

Per Oliverio «già il fatto che si sia fatta una direzione spostando la giornata e dando questa immagine sulle regole è significativo dello stato in cui vive il gruppo dirigente nazionale del Pd, se c’è ancora un gruppo dirigente… Questo dato deve far riflettere, perché ancora più bisogna ricostruire partendo dalle fondamenta, evitando furbizie e finzioni per cercare postazioni all’ombra di questo o quel candidato per autoconservarsi e riprodurre vecchi meccanismi che hanno portato a questa sconfitta. Io credo che bisogna ricostruire mettendo in campo energie e soprattutto un progetto che sia capace di interpretare i bisogni della parte più soffrente della società, proiettando in avanti una sinistra che ha radici ma deve guardare avanti, guardare all’Europa, alle contraddizioni a livello globale e affermare una funzione, recuperando credibilità e reputazione. Purtroppo i gruppi dirigenti nazionali hanno perso credibilità e reputazione.  Cuperlo può consentire di fare questo». 

«Darò una mano in modo libero»

Oliverio ha poi aggiunto: «Io valuterò se, prima della scadenza, iscrivermi alla piattaforma, perché oltre al Pd c’è la piattaforma dei costituenti. Questo lo valuterò. Sicuramente darò una mano come l’ho data per questa iniziativa a Cuperlo, la darò cercando di raccogliere tutte le energie e sollecitando i giovani e lo farò in modo libero, e soprattutto con la coscienza di chi viene da una storia e non vuole vedere disperdere un patrimonio. Io ho vissuto e vivo con grande sofferenza più che la mia vicenda personale – che com’è noto a tutti i calabresi è stata segnata da vicende abbastanza tristi – questa parabola che sta investendo la sinistra: questo patrimonio non va disperso, bisogna ricostruirlo e aprire il campo, ricostruendo un grande soggetto della sinistra che abbia pensieri lunghi ma anche la capacità di stare dentro i bisogni reali della gente comune, del popolo. Un partito popolare».  Per l’ex presidente della Regione «bisogna ripartire dal basso, dai territori, dare voce e rispettare i territori che sono stati mortificati e utilizzati solo per logiche correntizie che a seconda delle convenienze hanno calato dall’alto delle decisioni utilizzando anche gruppi locali con mance che sanno di memorie superate. Un partito non può vivere per le candidature ma – ha concluso Oliverio – deve vivere per interpretare i bisogni della società attraverso progetti, obiettivi, azioni politiche coerenti con questi obiettivi». (c. a.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x