Ultimo aggiornamento alle 17:07
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

L’evento

Interdittive antimafia, a Cosenza dibattito tra professionisti ed imprese

L’iniziativa è stata promossa dalla Camera di commercio. Algieri: «Incontro ricco di spunti per una normativa che necessita di riflessione»

Pubblicato il: 14/01/2023 – 15:36
Interdittive antimafia, a Cosenza dibattito tra professionisti ed imprese

COSENZA «La Camera di commercio di Cosenza ha dato inizio ieri a un nuovo anno di formazione aperta al territorio in forma gratuita, con una giornata molto attesa. In una gremita Sala Petraglia, imprese e professionisti hanno partecipato a un incontro con autorevoli esperti che hanno definito e chiarito il concetto di interdittiva antimafia quale provvedimento amministrativo, di carattere preventivo, avente lo scopo di prevenire le infiltrazioni della criminalità organizzata nel mercato mediante l’interdizione delle imprese. Ad aprire i lavori e salutare i presenti è stato il Presidente Klaus Algieri, il quale è detto in una nota «si è soffermato sulla rilevanza di incontri di questo tipo che rappresentano un’occasione di crescita importante per imprenditori e professionisti». 
Dello stesso avviso il Segretario Generale Erminia Giorno, «Le interdittive antimafia sono un mondo complesso, trasversale, in cui si contrappongono diversi interessi. Quella di oggi è un’importante giornata formativa e, come Camera di Commercio, abbiamo voluto affrontarla dall’angolatura di esponenti della Magistratura amministrativa, della Prefettura e dell’Avvocatura. Nel nostro territorio – ha chiosato il Segretario – esiste un capitale intellettuale molto importante, da valorizzare». 
Sul tema sono intervenuti anzitutto i Presidenti dei vari ordini professionali della Provincia, ognuno dei quali ha espresso il proprio punto di vista su una tematica così delicata e complessa: Vittorio Gallucci, Presidente Ordine Avvocati; Marco Ghionna, Presidente Ordine Ingegneri; Guido Salerno, in rappresentanza di Pier Paolo Canino, Presidente Ordine Periti Industriali; Eustachio Ventura, Presidente Ordine Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili. La parte centrale degli interventi, di carattere tecnico-normativo, è stata affidata a tre professionisti della materia: Nicola Durante, Presidente di Sezione TAR Salerno; Osvaldo Caccuri, Dirigente Prefettura Cosenza; Nicola Carratelli, Avvocato. Dalle parole di tutti i presenti è emerso come la tematica delle Interdittive antimafia sia di assoluto rilievo non soltanto per il mondo privato ed imprenditoriale, ma anche per il pubblico e i Comuni, così come sono anche emerse possibilità di modifica dell’assetto normativo.
«Il tema delle interdittive antimafia è particolarmente delicato perché si tratta di provvedimenti che possono avere un impatto devastante sulle imprese che ne sono colpite, minandone spesso irrimediabilmente la loro capacità di stare sul mercato». È quanto ha sostenuto il presidente Klaus Algieri che ha aggiunto: «Grazie all’apporto degli esperti, dei presidenti degli ordini professionali provinciali, che hanno anche inserito l’iniziativa tra quelle per le quali sono riconosciuti crediti formativi ai loro iscritti, grazie alla partecipazione dei consiglieri camerali, delle imprese e dei professionisti intervenuti numerosi all’evento, l’incontro si è rivelato particolarmente vivace e ricco di spunti e di proposte per un approccio diverso a una normativa che necessita chiaramente di una riflessione importante». «Sono proposte che ancora una volta partono da Cosenza – ha concluso – e che, come Camera di Commercio, rilanceremo sicuramente a livello nazionale».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x