Ultimo aggiornamento alle 23:17
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

il progetto

Anche Reggio sogna la sua facoltà di medicina. «Nessuna competizione con Catanzaro e Cosenza»

Il rettore della Mediterranea Zimbalatti: «Lontani da polemiche che fanno male al nostro territorio». Versace: «Presto nuovi incontri»

Pubblicato il: 30/01/2023 – 12:22
di Mariateresa Ripolo
Anche Reggio sogna la sua facoltà di medicina. «Nessuna competizione con Catanzaro e Cosenza»

REGGIO CALABRIA Comune, Città metropolitana, Università Mediterranea, Camera di Commercio e Ordine dei medici uniti per raggiungere lo stesso obiettivo: dare a Reggio Calabria la sua facoltà di Medicina. Anche la città dello Stretto, dunque, dopo Catanzaro e Cosenza, sogna di poter dare ai propri studenti la possibilità di seguire questo percorso di studi. «Il territorio sta dimostrando un grande interesse a questa possibilità», spiega ai microfoni del Corriere della Calabria il rettore Giuseppe Zimbalatti. Secondo il sindaco facente funzioni della Città metropolitana Carmelo Versace «i tempi sono maturi per iniziare a pensare anche concretamente a questo obiettivo». Quella che qualche settimana fa era solo una proposta, adesso inizia a prendere contorni più definiti. Si registrano infatti le adesioni dei maggiori enti territoriali coinvolti, che lo scorso giovedì si sono riuniti a Palazzo Alvaro per valutare il percorso da seguire. Presenti i sindaci facenti funzione Versace e Paolo Brunetti, i consiglieri delegati Giovanni Latella e Giuseppe Giordano, il rettore dell’Università Mediterranea Zimbalatti, il presidente della Camera di Commercio Antonino Tramontana e il presidente dell’Ordine dei Medici di Reggio Calabria Pasquale Veneziano. Un incontro a cui molto probabilmente ne seguiranno altri, come confermato ai nostri microfoni da Versace.

La riunione a Palazzo Alvaro

Versace: «Tre facoltà di Medicina possono starci tranquillamente nella nostra regione»

«Abbiamo iniziato un percorso che non sarà breve, ma abbiamo dato un primo input convocando un tavolo istituzionale, dove tutti gli attori che hanno partecipato hanno dato massima disponibilità. Ne seguiranno altri dove proveremo a coinvolgere maggiormente tutti gli attori presenti sul territorio e non soltanto quelli istituzionali», spiega il sindaco metropolitano, che aggiunge: «Il progetto nasce da un’idea portata avanti in Consiglio Metropolitano e promossa dal consigliere Latella, e di concerto con il Comune di Reggio Calabria abbiamo provato a coinvolgere gli attori istituzionali del posto affinché si iniziasse un percorso». «La sanità calabrese è da sempre un problema, da sempre commissariata. È necessario – ha spiegato ancora Versace – dare delle risposte ai nostri concittadini, e la possibilità di poter avere molti più medici che possano venire dalla nostra terra e quindi allievi nostri, ragazzi nostri che possano maturare una conoscenza nel nostro territorio piuttosto che andare fuori Regione, per noi è una cosa quanto meno doverosa provarci». Chiara anche la volontà di restare lontani da possibili polemiche, come quelle che hanno animato nelle scorse settimane il dibattito tra Catanzaro e Cosenza. «Non riteniamo di doverci mettere in competizione, vogliamo rimanere fuori da quelle che sono le polemiche scevre tra Catanzaro e Cosenza, riteniamo che tre facoltà di Medicina possano starci tranquillamente nella nostra regione», rimarca Versace.

Zimbalatti: «Lontani da polemiche che fanno male al nostro territorio»

Mantiene la stessa linea anche il rettore della Mediterranea Giuseppe Zimbalatti, che abbraccia il progetto e respinge ogni possibilità di accendere polemiche. «L’università – spiega ai nostri microfoni – è disponibile a lavorare al progetto, con le premesse che ci sono grandi sinergie con le altre università calabresi, in particolare con l’università di Catanzaro con la quale abbiamo anche dei corsi interateneo. Si tratta di un progetto molto ambizioso che richiede molte energie e uno sforzo notevole, per cui va progettato bene e condotto nei giusti termini al netto di polemiche e dicerie che fanno male al nostro territorio». (redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x