Ultimo aggiornamento alle 15:37
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Il fatto

Calci, pugni e schiaffi alla compagna: ai domiciliari un uomo a Tropea

La vittima, ricoverata in ospedale dopo essere stata ferita gravemente alla testa con un utensile da cucina, ha trovato la forza di denunciare il convivente

Pubblicato il: 30/01/2023 – 12:22
Calci, pugni e schiaffi alla compagna: ai domiciliari un uomo a Tropea

VIBO VALENTIA Un uomo, sospettato di aver più volte maltrattato e picchiato la propria compagna convivente, è stato posto agli arresti domiciliari a Tropea. L’operazione è stata effettuata dagli agenti della polizia di Stato appartenenti alla squadra mobile di Vibo Valentia e alla squadra di polizia giudiziaria del posto fisso di Tropea su una ordinanza emessa dal gip del tribunale di Vibo Valentia su richiesta della locale Procura, diretta dal procuratore capo Camillo Falvo. Si tratta dell’epilogo di complesse indagini che nascono dalla forza dimostrata nel denunciare alla polizia di Stato le aggressioni subite, che spesso hanno portato anche al ricovero della vittima in pronto soccorso per sanare quantomeno le ferite fisiche lasciate dalle condotte tenute dall’indagato che in più documentate occasioni ha colpito la malcapitata con pugni, calci e schiaffi sino a spingersi fino a procurarle un’importante ferita alla testa usando un utensile da cucina.

La richiesta di aiuto della donna

La vicenda nasce da una richiesta di aiuto rivolta al 113, alla quale tempestivamente hanno risposto la volante del posto fisso di Tropea e la squadra mobile, che hanno proceduto dapprima a cristallizzare gli elementi a carico dell’uomo infondendo coraggio alla persona offesa che, stanca dei soprusi fisici e psicologici patiti, decideva di denunciare. La vicenda, costellata dall’ascolto di diversi testimoni da parte degli investigatori della polizia di Stato, evidenzia ancora una volta l’importanza di ribellarsi a comportamenti di violenza e di abusi domestici, poiché solo infrangendo il muro del silenzio e informando le Istituzioni è possibile intervenire in tempo prima che amori malati possano degenerare in femminicidi.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x