Ultimo aggiornamento alle 22:13
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Il riconoscimento

All’Agricola Lenti-Rete Agricola Cauro il premio nazionale sull’Economia circolare

La realtà, nata dall’intuizione di Alberto ed Antonio Statti, è stata premiata a Erbusco: «È una “Rete agricola” integrata e sostenibile»

Pubblicato il: 17/02/2023 – 21:02
All’Agricola Lenti-Rete Agricola Cauro il premio nazionale sull’Economia circolare

ERBUSCO C’è una fetta di Calabria tra le realtà premiate nella manifestazione nazionale “Verso un’economia circolare”. L’evento, giunto alla sesta edizione, che si è svolto nella sede del Consorzio per la tutela del Franciacorta ad Erbusco, in provincia di Brescia, ha infatti conferito all’Agricola Lenti-Rete Agricola Cauro il premio “Confagricoltura Brescia, dedicato al mondo dell’agricoltura”.
A consegnare nelle mani di Alberto Statti, presidente “Agricola Lenti” nonché presidente del comitato di gestione della “Rete Agricola Cauro” il leader di Confagricoltura Brescia Giovanni Garbelli.
Il premio è stato riconosciuto al progetto “L’economia circolare della rete” presentato dall’ “Agricola Lenti-Rete Agricola Cauro” al termine di una selezione nazionale di iniziative tese alla riduzione degli sprechi, in tutti i campi, da quello alimentare a quello farmaceutico sino ad arrivare al mondo delle imprese che investono in progetti di riutilizzo di acqua nella produzione di spirulina, oppure ancora negli impianti di compostaggio.
«Pur richiamando alcuni elementi “Green” sui quali esistono già da tempo esperienze consolidate – si legge nella motivazione del riconoscimento conferito alla dall’ “Agricola Lenti-Rete Agricola Cauro”  – il contenuto innovativo del progetto presentato risiede nella realizzazione di un sistema di rete chiaro e codificato nel quale ogni attore è parte attiva del progetto e dallo stesso trae benefici in termini economici, di occupazione, di servizi e di crescita costante garantita dallo sviluppo di progetti di investimento comuni a tutta la rete». «L’innovatività non risiede, quindi, esclusivamente nella efficiente gestione delle risorse naturali e di quelle comuni (suolo, acqua, forza lavoro, etc.) – si legge ancora nella motivazione – bensì nella costruzione di una comunità in seno alla quale l’elemento aggregante non è la mera opportunità economica quanto piuttosto la capacità di saper vivere bene».
«Nel 2012, grazie ad una prima intuizione strategica ad opera della cooperativa Agricola Lenti – ha raccontato Alberto Statti nel corso della presentazione dell’iniziativa – nasce il nostro progetto destinato ad evolvere nel decennio successivo con la costituzione di una “Rete agricola” integrata e sostenibile. La nostra filiera ha, quindi, preso forma e concretizzato nuove opportunità di lavoro, innovazione e diffusione di una concreta cultura della responsabilità sociale di impresa».
Una realtà, nata dall’intuizione di Alberto ed Antonio Statti, che nel tempo ha garantito anche lavoro stabile in Calabria.
Ed i risultati non si sono fatti attendere. «La “Rete Agricola Cauro” – ha spiegato Statti – vanta oggi 55 realtà imprenditoriali, 500 ettari coltivati e oltre 120 famiglie impegnate. Una realtà consolidata che ha un fatturato complessivo che supera i 20 milioni, con un indice di redditività ROE del 15 per cento». Sciorinando i dati, inoltre emerge che la realtà nata da quell’intuizione ha permesso in dieci anni di valorizzare 624 mila tonnellate di sottoprodotti, e riutilizzati 300 mila metri cubi di acqua. Numeri che spiegano il successo della “Agricola Lenti-Rete Agricola Cauro” anche ad Erbusco alla sesta edizione della manifestazione nazionale “Verso un’economia circolare”.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x