Ultimo aggiornamento alle 14:13
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’intervento

Naufragio di Cutro, Zuppi: «Capire le omissioni che hanno favorito la tragedia»

Il presidente della Cei a Tv200 difende anche le Ong: vanno verso queste rotte per cercare di soccorrere i migranti

Pubblicato il: 01/03/2023 – 11:14
Naufragio di Cutro, Zuppi: «Capire le omissioni che hanno favorito la tragedia»

ROMA «Dobbiamo ripartire dal dolore e da questo deve scaturire una determinazione rinnovata capace di vedere le responsabilità e anche le omissioni che possono favorire tragedie come queste». Lo ha detto il presidente della Cei, il card. Matteo Zuppi, a Tv2000 ospite del programma “Di buon mattino”, ribadendo con forza che tragedie come il naufragio di Cutro in Calabria non devono accadere «mai più». Per questo, ha aggiunto il porporato, bisogna «partire da questo dolore e viverlo, perché molte volte diventa solo oggetto di altre analisi». Solo così si potranno «trovare soluzioni per un problema che è enorme. Sono 30 anni che lo diciamo. – ha proseguito il card. Zuppi – Dobbiamo capire le cause per cui le risposte non sono sufficienti. Questo credo che sia il modo per ricordare le vittime. Il Mediterraneo – ha aggiunto il card. Zuppi a Tv2000 – ha sempre rappresentato un grande spazio d’incontro. Dovremmo dire, l’Italia in particolare, che questa è la vocazione per governare il fenomeno migratorio. Tutto questo per affrontarlo e non far finta che non ci sia. Ci sono state molte polemiche sulle Ong. Dobbiamo sempre ricordarci per quale motivo le Ong sono andate o vanno verso queste rotte: lo fanno per evitare tutto questo e cercare di soccorrere. Purtroppo queste tragedie accadono se non c’è sicurezza e se si è schiavi degli scafisti».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x