Ultimo aggiornamento alle 13:02
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

il fatto

Il maltempo non ferma il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria

Nonostante la temporanea chiusura sono stati ben 460 i visitatori nella sola giornata di ieri

Pubblicato il: 21/05/2023 – 13:47
Il maltempo non ferma il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria

REGGIO CALABRIA Il maltempo scagliatosi in questi giorni sulla città affacciata sullo Stretto non ferma il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria. Dopo le forti raffiche di vento della giornata di ieri, che hanno divelto le recinzioni del cantiere di Piazza De Nava, il MArRC è stato chiuso temporaneamente al pubblico, dalle ore 10.00 alle 14.00 circa. «Con l’interdizione per motivi di sicurezza del passaggio lungo il marciapiede antistante l’edificio – dichiara il direttore del Museo, Carmelo Malacrino – non era più possibile per i visitatori accedere al MArRC. Ciò ha comportato la chiusura temporanea al pubblico. Le persone già presenti all’interno del Museo al momento della chiusura (oltre 80) hanno potuto proseguire la loro visita senza problemi, uscendo dalla porta riservata agli uffici. Abbiamo riaperto la struttura con la massima sollecitudine, appena comunicateci le condizioni di sicurezza. Ringrazio il personale di vigilanza in servizio, che mi ha affiancato con professionalità nella gestione dell’emergenza. Purtroppo la giornata di ieri è stata funestata da una tragedia in città e, a nome di tutto lo staff, esprimo cordoglio alla famiglia e agli amici dell’Avvocato». Nonostante la temporanea chiusura e il maltempo, sono stati ben 460 i visitatori nella sola giornata di ieri. Un numero che conferma il successo del Museo in questi mesi, con numeri sempre crescenti. Basti pensare venerdì 19 maggio il MArRC ha accolto 1091 visitatori e il giorno precedente addirittura 1856. Tra le personalità di questi giorni si segnalano il segretario generale del Consiglio superiore della Magistratura, Alfredo Pompeo Viola, e il consigliere Giuridico Roberto Mussi, accompagnati dal direttore del Cerimoniale Paolo Mottironi e dal funzionario Paolo Procaccio. «Siamo felici per l’andamento di questa primavera – prosegue Malacrino. Registriamo un forte incremento delle presenze, certamente frutto del lavoro di promozione svolto dal Museo in collaborazione con le altre Istituzioni, gli Enti e le Associazioni del territorio. Lavorare insieme in una visione congiunta è l’operazione più efficace per una buona riuscita in chiave culturale e turistica». L’attività di promozione del Museo non si ferma, anche in vista della prossima stagione estiva. Lunedì, giornata di chiusura settimanale, il direttore Malacrino sarà ospite della trasmissione Unomattina, su Rai 1, con un collegamento in diretta dalla Sala Bronzi.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x