Ultimo aggiornamento alle 23:22
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

La vicenda

Vertenza Alli, intesa firmata tra le parti a Palazzo de Nobili. Scongiurati i licenziamenti

L’incontro è stato promosso dal sindaco di Catanzaro Fiorita. Al tavolo i rappresentanti di Arrical, della società e dei sindacati confederali

Pubblicato il: 14/06/2023 – 17:04
Vertenza Alli, intesa firmata tra le parti a Palazzo de Nobili. Scongiurati i licenziamenti

CATANZARO «Promosso dal sindaco Nicola Fiorita, si è svolto questa mattina a Palazzo De Nobili un incontro tra tutte le parti interessate alla vertenza Alli». Lo riporta una nota dell’amministrazione comunale di Catanzaro che racconta: «Al tavolo, oltre al primo cittadino, sedevano l’avvocato Pietro Oliverio per Arrical, Giada Fulini e Alessandro Cittadino, assistiti dall’avvocato Roberto Terenzio per Alli Scarl, Bruno Talarico e Massimiliano Bagnato per la FP Cgil, Domenico Posca e Luciano Serra per la FIT Cisl, Benedetto Cassala e Massimiliano Martino per la Uil Trasporti».
«L’incontro era stato convocato da Fiorita – spiega la nota – con lo scopo di trovare una soluzione che scongiurasse il licenziamento collettivo intimato dall’azienda, la cui procedura si concluderà definitivamente il prossimo 28 giugno e per continuare a discutere delle prospettive per la piena funzionalizzazione dell’impianto di Alli. Alla fine di una discussione che il verbale finale definisce “ampia e approfondita” le parti hanno sostanzialmente raggiunto l’intesa».
«Arrical – si legge nel documento al punto 1 – si impegna a conferire un quantitativo di rifiuti minimo pari a 120 tonnellate/giorno a partire dalla giornata di domani, con contestuale allontanamento degli scarti di lavorazione dei rifiuti, codice EER 191212 e 190503, pari alle rese di trattamento della linea. A tal proposito si specifica – al punto 2 – che Arrical si impegna a garantire il suddetto quantitativo minimo e i relativi costi fissi ed il relativo allottamento degli scarti di lavorazione di cui al punto precedente. Nella giornata odierna (14 giugno, ndr) – punto 3 – Arrical ha effettuato apposita disposizione al DEC a mezzo PEC avente ad oggetto quanto indicato al punto 1), al fine di emettere il relativo ordine di servizio. Per quanto sopra – conclude il verbale al punto 4 – ALLI Scarl, preso atto della pubblicazione dell’atto amministrativo da parte del competente ufficio, con la sottoscrizione del presente atto revoca la procedura di licenziamento collettivo attivata».
Alla luce di quanto convenuto, il commento congiunto di tutte le parti coinvolte nella vertenza è improntato alla comune soddisfazione. «Grazie all’iniziativa del sindaco Fiorita, assunta nonostante l’Amministrazione Comunale non abbia competenze dirette nella materia – dicono i rappresentanti di sindacati, Arrical e Alli Scarl – si conclude in via definitiva una vicenda lunga e che si è articolata in numerosi incontri. In quello odierno, finalmente, si è trovata una soluzione operativa che consente di salvaguardare i livelli occupazionali. La si è trovata grazie a un dialogo positivo tra le parti, agevolato anche dalla disponibilità di ALLI Scral e alla volontà di Arrical di essere coerente con gli impegni assunti. Si può dire che con l’intesa di oggi si pone una pietra tombale sulla vertenza, grazie ai contenuti concreti che hanno dato corpo all’intesa stessa».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x