Ultimo aggiornamento alle 14:56
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 5 minuti
Cambia colore:
 

formazione

Concluso il percorso didattico, festa per gli allievi del programma “Garanzia Giovani”

Consegnati gli attestati di qualifica in un’iniziativa condivisa con i docenti

Pubblicato il: 12/07/2023 – 16:32
Concluso il percorso didattico, festa per gli allievi del programma “Garanzia Giovani”

CATANZARO Ѐ stata una grande festa per i giovani allievi e le giovani allieve del programma Garanzia Giovani e dei due corsi di Istruzione e Formazione Professionale che a Catanzaro hanno concluso il percorso didattico e formativo realizzato dalla Formaconsult ricevendo gli attestati di qualifica. Un momento intenso da condividere con i docenti e i compagni che hanno ultimato, o devono ancora ultimare, il proprio corso: i riconoscimenti sono stati consegnati dalla professoressa Elisabetta Zaccone Dirigente scolastico Istituto di Istruzione Superiore e dalla dottoressa Annarita Lazzarini, Responsabile Programma Garanzia Giovani Regione Calabria. Ma soprattutto da Francesco Arnò, presidente del CdA della Formaconsult che chiama i ragazzi per nome, ne conosce le storie e li guarda con la benevolenza di un papà. E anche un po’ d’orgoglio. Quell’attestato non è un semplice pezzo di carta: certifica la vittoria di una sfida quella con la paura e l’incertezza, il senso di inadeguatezza che già li aveva tenuti lontano dai banchi dopo aver acquisito solo il titolo di studio di licenza media inferiore, oppure dopo aver abbandonato precocemente la scuola superiore dopo un primo approccio negativo.  Sono ragazzi e ragazze – tra il 14 e i 18 anni – che, nonostante un approccio problematico con lo studio e la formazione scolastica, hanno raccolto la sfida di rimettersi in gioco centrando gli obiettivi di qualifica professionale con determinazione e consapevolezza, grazie anche al paziente e costante affiancamento dei tutor. Hanno “in mano un mestiere”, alcuni hanno già trovato un lavoro stabile, altri sognano di mettersi in proprio. Intanto, questo attestato certifica un’opportunità: quella di costruirsi un futuro, e anche di tornare tra i banchi di scuole per concludere il percorso che porta al diploma. Il programma Garanzia Giovani si rivolge soprattutto ai cosiddetti NEET, giovani tra i 15 e i 18 anni che non studiano e non lavorano, per fornire loroserie opportunità di riattivarsi attraverso percorsi di formazione professionale, per poi essere in grado di reinserirsi sul mercato del lavoro. Ma il seminario gli studenti che hanno concluso i due corsi fanno di Istruzione e Formazione Professionale (Acconciatore ed estetista) studenti tra i 14 e i 16 anni, che rientrano nellastrategia della Regione Calabria, rivolta alla riduzionee prevenzione dell’abbandono scolastico. I corsi IeFP – come ha spiegato la dottoressa Lazzarini – rappresentano una importante alternativa, e non meno praticabile, di quella della prosecuzione deglistudi in un istituto superiore, soprattutto per chi vuole apprendere un mestiere e immettersi nel più breve tempo possibile nel mercato del lavoro. “Nel biennio che va all’incirca dalla metà del 2021 alla metà del 2023, abbiamo realizzato cinque percorsi biennali relativi al programma Garanzia Giovani, tre dei quali hanno riguardato la qualifica di Acconciatore e altri due quella di Estetista – spiega Francesco Arnò, presidente della Formaconsult -. Tali corsi hanno avuto la particolarità di consentire l’acquisizione della relativa qualifica professionale in due anni di percorso formativo, rispetto ai tre canonici, basandosi su una formazione più rapida e compatta, per rispondere meglio alle esigenze dei tempi che ci troviamo a vivere. Non è stato facile tagliare il traguardo, qualcuno lo abbiamo perso per strada nonostante la rimodulazione dei piani formativi, certo ha inciso anche il periodo difficile della pandemia. Ha inoltre funzionato perfettamente la collaborazione, ormai consolidata neltempo e abbondantemente collaudata, con l’Istituto di Istruzione Superiore“Petrucci-Ferraris-Maresca” di Catanzaro e la sua attuale dirigente Elisabetta Zaccone che si è avvalsa di un’équipe composta dai docenti Claudio Nisticò e Bruna Pane. L’Istituto ha come sempre provveduto al riconoscimento dei crediti formativi che nell’immediato futuro potranno essere sfruttatidagli allievi nell’eventualità in cui decidano di riprendere gli studi scolastici”. Con la qualifica professionale, i giovani partecipanti possono accede da subito nel mercato del lavoro, in qualità di dipendenti di un salone di acconciatore o di un centro estetico. Qualora decidessero di accedere a un terzo anno integrativo di formazione, avrebbero la possibilità, al termine, di conseguire l’abilitazione all’esercizio autonomo della professione, titolo che consente loro di avviare un’attività imprenditoriale autonoma nel settore dell’acconciatura e dell’estetica. “La certificazione rappresenta una sfida per quanto riguarda il sistema formazione professionale – ha affermato la professoressa Zaccone – è uno degli strumenti di integrazione lavoro e istruzione più importanti. La rete di opportunità offerte dalla formazione è la chiave per trasformare l’intreccio tra scuola, formazione, mondo del lavoro, in un sistema circolare, e quindi funzionale dove è l’individuo il baricentro su cui articolare le proprie esigenze funzionali”. Una risposta efficace, insomma, ha concluso la dirigente scolastica del “Petrucci-Ferraris-Maresca” al tasso di dispersione scolastica che alle nostre latitudini si esplicita al 14 per cento.  “Voi siete il nostro orgoglio, non è facile tornare dietro i banchi – ha affermato la dottoressa Annarita Lazzarini spiegando nel dettaglio le misure di Garanzia Giovani -. Questa intuizione nasce da un confronto chiaro e collaborativo: la formazione alternativa non è in concorrenza a quella tradizionale. Non tutti abbiamo le stesse attitudini, ci sono ragazzi che in un banco non riescono, ma in uno stage sanno dare il meglio, noi dobbiamo darvi un’altra opportunità. Spesso alla formazione professionale viene data un’accezione negativa: al centro di ogni azione della Regione Calabria c’è l’interesse dei ragazzi”. Gli allievi e le allieve, qualcuna nel frattempo è diventata mamma, docenti dei percorsi formativihanno preso la parola per le toccanti testimonianze sull’esperienza dal punto di vistadegli attori principali del processo formativo.  I docenti hanno raccontato l’esperienza fuori la regione che ha rappresentato un’opportunità di crescita personalee professionale unica e difficilmente ripetibile, attraverso le visite guidate,in Emilia-Romagna, presso un’accademia di acconciatura ed estetica dialto livello e alla fiera di Bologna, dove hanno potuto partecipare all’appuntamento annuale di Cosmoprof, il più importante evento fieristico delsettore in Italia e uno dei più importanti nel mondo. Insomma, la Formaconsult è diventata per questi ragazzi e queste ragazze una famiglia, un punto di riferimento da non perdere per guardare al futuro con fiducia.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x