Ultimo aggiornamento alle 22:43
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

lo scontro

Stadio “San Vito-Marulla”, Guarascio dà buca al sindaco. «Grave scorrettezza». La replica: «Caruso tratto in errore dal caldo»

Amministrazione infuriata con il presidente: «Frattura insanabile». La risposta: «Sgarbati a mandare via la nostra delegazione»

Pubblicato il: 19/07/2023 – 18:01
Stadio “San Vito-Marulla”, Guarascio dà buca al sindaco. «Grave scorrettezza». La replica: «Caruso tratto in errore dal caldo»

COSENZA «Mi duole constatare la grave scorrettezza istituzionale della quale si è reso responsabile il Presidente del Cosenza Calcio, Guarascio, nel momento in cui ha disertato l’appuntamento che avevamo insieme concordato, per il pomeriggio di oggi a Palazzo dei Bruzi, per mettere a punto gli ultimi dettagli dello schema di convenzione relativo alla concessione al Cosenza calcio, per cinque anni, dello stadio “San Vito-Marulla”, e che sarà portato il prossimo 28 luglio in Consiglio comunale». Così il Sindaco Franz Caruso, visibilmente contrariato per l’inaspettata assenza del presidente del Cosenza Calcio che non si è presentato all’incontro concordato con il primo cittadino.
«Questo inspiegabile atteggiamento, assolutamente incomprensibile – ha ribadito Franz Caruso – crea una frattura difficilmente sanabile. Nello stigmatizzare il comportamento del Presidente della società di calcio – ha aggiunto il Sindaco Franz Caruso – che ha incaricato all’incontro una delegazione, mentre avrebbe dovuto, per ragioni legate al garbo istituzionale, presentarsi, come d’intesa, di persona, ribadiamo, per rispetto della storia del Cosenza calcio e di tutta la tifoseria rossoblù, che individueremo una soluzione autonoma che sarà quella che sottoporremo il 28 luglio all’attenzione del Consiglio comunale. Il nostro resta un atteggiamento di grande responsabilità, attaccati come siamo ai colori della nostra squadra ed al suo futuro. Per queste ragioni avevamo accettato di concedere per cinque anni lo stadio a condizioni estremamente vantaggiose per la società. Ora andremo per la nostra strada, ma quel che è accaduto è veramente inaccettabile».

La replica: «Il caldo ha tratto in errore il sindaco, è stato sgarbato»

A stretto giro arriva la replica della società calcistica: «La mancata partecipazione del presidente Eugenio Guarascio all’incontro di oggi pomeriggio non deve essere letta come una scorrettezza istituzionale, ma semplicemente come un’assenza preannunciata e giustificata da impegni presi precedentemente. Del resto Presidente e Sindaco si sono incontrati il 23 giugno scorso nella Sala Stampa Bergamini (nella foto) allo scopo di porre le basi per la nuova intesa e lasciare ai propri collaboratori il compito di individuare le migliori soluzioni tecniche da intraprendere».
«Evidentemente – continua la nota – le alte temperature che caratterizzano queste giornate hanno portato i rappresentanti dell’amministrazione a travisare il significato dell’assenza del presidente portandoli ad annullare l’incontro, durante il quale si sarebbero dovuti definire alcuni aspetti tecnici, respingendo la delegazione societaria, questo sì in modo sgarbato. Lo stesso presidente si era reso disponibile ad incontrare il primo cittadino nelle ore successive alla riunione. Nonostante quanto accaduto e il disappunto causato da un evidente equivoco, la società del Cosenza Calcio è disponibile a fissare un nuovo incontro al fine di superare le incomprensioni e giungere ad una soluzione condivisa per la gestione dell’impianto per il bene del calcio cosentino».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x