Ultimo aggiornamento alle 23:11
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

l’emergenza

Adottate nuove misure contro la peste suina africana

Lo ha stabilito il gruppo di lavoro nella riunione con il commissario straordinario Caputo per arginare e circoscrivere l’avanzata della malattia

Pubblicato il: 09/11/2023 – 17:20
Adottate nuove misure contro la peste suina africana

REGGIO CALABRIA Potenziamento dei controlli, altri punti di raccolta e esame delle carcasse, nuovi corsi di formazione di bioregolatori. Passerà principalmente da queste misure la lotta alla diffusione della peste suina africana nel Reggino. Lo ha stabilito il gruppo di lavoro riunitosi a Reggio Calabria, con il coordinamento del commissario straordinario alla Psa Vincenzo Caputo, alla presenza dell’assessore regionale all’Agricoltura Gianluca Gallo, e del deputato Francesco Cannizzaro. Presenti, tra gli altri, anche il direttore del dipartimento Agricoltura della Regione Giacomo Giovinazzo; Giorgio Piraino, dirigente del settore veterinario e delegato del subcommissario per la sanità Iole Fantozzi; il dirigente del settore agricoltura per la provincia di Reggio Calabria Domenico Ferrara; il responsabile del settore veterinario dell’Asp reggina Francesco Nirta; il presidente dell’ente Parco d’Aspromonte Leo Autelitano. Con loro, altresì, i rappresentanti di Città Metropolitana, Prefettura, Asp, Atc Reggio Calabria, Carabinieri forestali, Nas.
La riunione, è scritto in una nota, è servita per fare il punto della situazione e pianificare le ulteriori iniziative da mettere in campo per arginare la diffusione della malattia che colpisce suini e cinghiali selvatici ed il cui ultimo caso accertato risale, nel territorio reggino, allo scorso luglio.
«Nel valutare positivamente i risultati del lavoro sin qui svolto dalla struttura regionale creata per contrastare la propagazione del morbo, esprimendo particolare apprezzamento per la scelta di investire anche sui corsi di formazione di bioregolatori (3.000 quelli abilitati nelle settimane passate, al termine di specifici percorsi formativi) – prosegue la nota – il commissario Caputo ha assicurato piena disponibilità per sostenere le iniziative messe in campo dalla Regione, di concerto con gli altri soggetti istituzionali interessati. Da qui le decisioni assunte: si procederà da subito all’attivazione del gruppo operativo territoriale, già istituito, guidato dal dirigente Piraino, con il compito di attuare e monitorare le azioni necessarie, che troveranno analitica elencazione in un piano straordinario di intervento al cui interno, per come concordemente stabilito, troveranno spazio specifiche attività. Tra queste, ad esempio, la fornitura di gabbie speciali per la cattura dei cinghiali; l’implementazione del numero dei punti di igiene e raccolta delle carcasse, da sottoporre a controllo veterinario; la programmazione di altri corsi di formazione in materia di biosicurezza, con impegno della Regione a favorire il moltiplicarsi di incontri formativi e informativi dedicati in primis proprio ai cacciatori-bioregolatori, il cui ruolo, prezioso ed essenziale, non solo nelle zone con maggiori restrizioni, è destinato ad acquisire sempre maggior rilevanza nell’ambito del piano di eradicazione della malattia, la cui attuazione sarà sostanzialmente demandata agli stessi cacciatori-bioregolatori. Coinvolti, inoltre, anche a raccoglitori di funghi e frequentatori dei boschi, per giungere alla definizione di una rete di sorveglianza diffusa del fenomeno».
L’«unico l’obiettivo» è quello di «fermare l’avanzata della Psa nelle aree rosse, fino ad eradicarla. Traguardo in vista del quale si procederà inoltre, a tutela degli allevatori, all’adozione di misure che consentiranno, in via prioritaria agli allevamenti con regime rafforzato di biosicurezza, il graduale ripopolamento dei suini abbattuti in seguito all’istituzione della zona rossa» conclude la nota. 

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x